“Arte e Follia”, da ieri Ligabue e Ghizzardi in mostra a Gualdo Tadino

Pubblicità

Con la presentazione al teatro Talia, curata da Catia Monacelli e dal Polo Museale di Gualdo Tadino, è stata inaugurata ieri pomeriggio la mostra “Arte e Follia – Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi” che, presso la chiesa monumentale di San Francesco, fino al 30 ottobre 2016 ospiterà 80 opere dei due artisti. Si tratta dell’evento principale del 2016 a Gualdo Tadino e uno dei più importanti in Umbria, come ha sottolineato l’assessore regionale alla cultura Fernanda Cecchini nel suo intervento.

Mattatore del pomeriggio gualdese, e non poteva essere altrimenti, è stato Vittorio Sgarbi, curatore della mostra. “I due artisti sono anche i protagonisti del Museo della Follia: abbiamo unito l’energia e la vitalità di Ligabue al turbamento di Ghizzardi. L’insistenza di Catia Monacelli (direttrice del Polo Museale, ndr) di portare Ligabue a Gualdo Tadino ha permesso di avere qui questa mostra.”

“Una mostra che oggi poteva essere tranquillamente inaugurata a New York“, ha detto l’organizzatore della mostra Augusto Agosta Tota. “Dappertutto vorrebbero avere Ligabue e Ghizzardi. A Gualdo ho trovato un ambiente eccezionale e sono emozionato di tutto questo.”

Favorevolmente impressionato dall’accoglienza anche lo storico e critico d’arte Marzio Dall’Acqua. “A Gualdo ho scoperto di avere un santo”, la battuta riferita a Santo Marzio con cui ha aperto il suo interessante intervento. “Ligabue e Ghizzardi sono due artisti ma anche due emarginati con problemi psichici. Entrambi sono dei maestri dell’anima.”
[cycloneslider id=”7013″]
“La mostra si chiama “Arte e Follia” e infatti solo dei matti potevano pensare di organizzare qui un evento del genere – ha esordito il sindaco Massimiliano Presciutti – Siamo invece riusciti nell’intento grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e alla Regione Umbria e a una serie di sponsor privati, con Rocchetta main sponsor.”
Sostegno per le iniziative di livello è stato dato da Carlo Colaiacovo, presidente uscente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che ha anche elogiato la riapertura del Talia: “Oggi viene dimostrata l’utilità di riavere a disposizione questo spazio.”

L’intervento di Vittorio Sgarbi alla presentazione della mostra di Ligabue e Ghizzardi