Palio di Primavera, date e programma

Pubblicità

Dopo la suggestiva cerimonia del Bussolo, ecco avvicinarsi il secondo appuntamento dell’anno, il Palio di Primavera, che quest’anno verrà disputato il 23 e 24 maggio. Primi attori saranno i bambini, quelli che un giorno diventeranno i protagonisti dei Giochi de le Porte di settembre. Il programma prevede già dalla mattina di sabato 23 maggio le prove dei frombolieri e degli arcieri in Piazza Martiri. Nel pomeriggio le prove proseguiranno con i somari che si sfideranno il giorno seguente. La sera sarà l’occasione per assistere al corteo storico, all’esibizione dei piccoli sbandieratori e per cenare nelle due taverne aperte per l’occasione

La domenica mattina è prevista la Santa Messa dei portaioli in Cattedrale San Benedetto. Pranzo in taverna e alle 15.30 il via ai Giochi che si concluderanno con il rogo della Bastola (che secondo la leggenda diede fuoco alla città di Gualdo Tadino) da parte della Porta vincitrice, che porterà a casa il Palio.

Nicola Bossi, neo Gonfaloniere, è già al lavoro insieme all’Ente anche per i Giochi di settembre. Come prima azione, si è provveduto a nominare la squadra per il Palio 2015: il priore di San Donato, Roberto Cambiotti, assumerà il ruolo di responsabile della commissione Taverne, il priore di San Facondino, Fabio Pasquarelli, confermato alla guida della commissione Artistica, il priore di San Martino, Stefano Tittarelli, confermato alla guida della commissione tecnica.

Il primo grande obiettivo – ha dichiarato Nicola Bossi – è quello di realizzare la nuova convenzione Comune-Ente-Porte per le Taverne per inserirle sempre di più a supporto dell’economia e della cultura cittadina. L’idea è quella di farle gestire direttamente alle Porte dall’ottobre prossimo. Il primo banco di prova dell’organizzazione è quello del Palio di Primavera: come sempre saranno coinvolte le scuole, le famiglie e si cercherà di conquistare anche quote del mercato turistico regionale e non solo per una corsa che si annuncia fin da ora spettacolare. Saranno due le Taverne aperte per i due giorni del 23-24 maggio: quella di San facondino (in collaborazione con San Donato) e quella di San Martino (in collaborazione con San Benedetto). Stiamo lavorando anche per eventi culturali e ludici per arricchire questi due giorni di festa“.

I due giorni del Palio di Primavera saranno, per i turisti, anche un’ottima occasione per visitare i tanti musei di Gualdo Tadino.