L’ Associazione Rubboli ci presenta tre appuntamenti da non perdere

Pubblicità

“Gualdo Tadino si appresta a vivere un evento culturale decisamente originale ed innovativo.”

Questa la premessa dell’Associazione culturale Rubboli che illustra le iniziative promosse in collaborazione con il Polo museale Città di Gualdo Tadino.

“L’Associazione Rubboli propone per sabato 30 maggio, in collaborazione con il Polo Museale Città di Gualdo Tadino, un incontro presso la Sala della Città della Rocca Flea. Un gruppo di artisti e studiosi “analizzerà” la lettera inviata da Paolo Rubboli all’amministrazione comunale di Gualdo Tadino nel 1878 per accompagnare la donazione di due piatti dipinti e attualmente conservati proprio presso la Sala della Città della Rocca Flea. L’idea è quella di ripetere l’esperienza simile dell’artista francese Sophie Calle alla Biennale di Venezia del 2007. A seguire, il 31 maggio, Maurizio Tittarelli Rubboli effettuerà una cottura aperta al pubblico nelle antiche muffole di alcune maioliche a lustro, sia storiciste sia di ispirazione contemporanea. La cottura, verrà eseguita seguendo quanto scritto da Cipriano Piccolpasso nel 1558 nel suo libro “Li Tre Libri dell’Arte del Vasaio”. Nel pomeriggio del 1 giugno il forno verrà aperto per quanti vorranno vedere i risultati ottenuti.”

Una tre giorni di indubbio valore culturale che accende i riflettori su una parte fondamentale della storia della nostra Gualdo, la ceramica a riflesso. Grazie alla riapertura dello storico laboratorio Rubboli oggi musealizzato, un pezzo della storia di ogni gualdese ha ricominciato ad essere patrimonio condiviso e a conquistare il lustro e la popolarità che merita.

Nei tre giorni sarà possibile visitare il museo con visite guidate sia dei membri dell’Associazione Rubboli che del personale del Polo Museale.

 

Per informazioni 3392298013.