Massese, l’ultimo treno per i playoff

GUALDO TADINO – La distanza stadio-stazione a Gualdo Tadino è di poche centinaia di metri, ma il treno, domenica, passerà proprio sul manto erboso del Carlo Angelo Luzi. E sarà l’ultimo in chiave playoff per gli uomini di Federico Giunti. Con la Massese neanche un pareggio sarebbe infatti sufficiente per coltivare ancora le speranze di raggiungere un posto al sole del campionato. I toscani sono a 4 punti di distanza, ma dopo quella di domenica le gare da giocare resteranno solo tre.

Ecco perchè la parola d’ordine è solo vincere. Raggiungere i playoff sarebbe il fiore all’occhiello di una stagione comunque positiva. Un traguardo che, a due anni dalla realizzazione della fusione, sarebbe l’esempio di come l’unione non fa solo la forza nella teoria, ma anche nella pratica. Per questo motivo la società chiede l’aiuto di tutti i tifosi, affinché sostengano quei ragazzi che quest’anno ci hanno regalato bel calcio e discrete soddisfazioni.

Domenica, i ventidue protagonisti e la terna arbitrale entreranno in campo accompagnati dai ragazzini della scuola calcio “Angelo Barberini” a simboleggiare un futuro sempre più incentrato sui giovani.

La gara sarà diretta da Michele Somma di Castellammare di Stabia. Assistenti Bartolomeo Esposito e Antonio Manco della sezione di Caserta. Curiosità: l’arbitro campano è alla 28° designazione in serie D ed ha esordito in questa categoria proprio al Carlo Angelo Luzi il 7 settembre 2013 (Gualdo Casacastalda – Pontevecchio 4-2).

Anche domenica problemi di formazione per Giunti, con Zanchi e Grossi non ancora recuperati e Cenerini che deve scontare un altro turno di squalifica. Ridotta invece di una giornata quella dell’attaccante della Massese Simone Del Nero, che domenica sarà regolarmente in campo.

(con la collaborazione del sito www.gualdocasacastalda.it)

Articolo precedenteWhirlpool-Indesit:1350 esuberi, chiude Albacina
Articolo successivoGli appuntamenti del fine settimana sportivo
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.