Jp, cassa integrazione sbloccata ma le incertezze restano

Buone notizie per i lavoratori della Jp Industries. Il direttore generale del ministero del Lavoro ha infatti firmato il decreto che permette il pagamento della cassa integrazione fino a dicembre 2015. I 700 dipendenti degli stabilimenti di Umbria e Marche non percepivano la cassa dal 25 gennaio scorso, quella relativa alla mensilità di dicembre 2014. La cassa integrazione era stata poi rinnovata  per un ulteriore anno, ma fino al 6 maggio non era arrivata la firma del decreto che sblocca i pagamenti da parte dell’Inps, lasciando i dipendenti in una situazione di grave disagio.

La vicenda della Jp, però, rimane sempre molto incerta e ad essa potrebbe legarsi anche l’arrivo dei soldi da parte dell’Inps. Il 26 maggio prossimo, infatti, se nel frattempo non interverrà un accordo stragiudiziale tra le parti, la Corte di Cassazione si pronuncerà sul ricorso degli istituti di credito contro la vendita della ex Antonio Merloni a Giovanni Porcarelli.

L’erogazione della cassa integrazione potrebbe a questo punto legarsi alla sentenza della Corte Suprema. Se i giudici dovessero accogliere il ricorso delle banche annullando definitivamente la vendita, l’Inps potrebbe allacciarsi a tale sentenza e quindi far decadere la liquidazione. E’ anche possibile che, prima di erogare gli importi, l’Inps attenda il pronunciamento della Cassazione lasciando per altro tempo senza soldi i dipendenti.

I sindacati, vista la firma del decreto da parte del ministero e considerato il lungo periodo in cui i lavoratori non hanno percepito emolumenti, hanno annunciato un’iniziativa per invitare l’Inps al rapido pagamento degli arretrati.

Articolo precedenteRubati gli Statuti di Gualdo e il Laudario Lirico
Articolo successivoIl laudario e gli statuti rubati, ecco cosa sono
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.