Gualdo Tadino Trans Bike, parte il progetto

Pubblicità

Grande progetto collaborativo quello ideato dal Gruppo Sportivo AVIS di Gualdo Tadino e dallo Sci Club Valsorda “R. Matarazzi”, che hanno avuto l’idea di un tour di più giorni con zaino in spalla per colline, pianure e montagne di questa fascia dell’Appennino, attraversando numerosi comuni del territorio. E’ cosa nota come questa zona sia un vero e proprio paradiso per gli amanti dei pedali, che trovano bellissimi itinerari da affrontare, sia su strada che su percorsi collinari e montani.

Nella parte dell’Appennino umbro-marchigiano centrosettentrionale i percorsi in mountain bike attraversano le affascinanti aree collinari coltivate a cereali, frutteti, oliveti e vigneti, circondati da boschi misti residuali di roverella, spingendosi anche verso le vette, attraversando le faggete, i prati e i pascoli ricoperti in primavera da fiori multicolori. Il gusto del movimento sulle due ruote è associato al contatto con la natura, alla riscoperta di luoghi e ambienti difficilmente visibili. Si pedala tra boschi, valli e paesi ricchi di storia de arte, tra castelli e abbazie, superando fiumi, ruscelli, cascate e sorgenti.

La presentazione di questo progetto è avvenuta l’anno scorso, nel luglio 2014, alla presenza delle autorità regionali, comunali, di gruppi ed operatori turistici. I sindaci del territorio hanno da subito espresso pieno consenso al GTTB (Gualdo Tadino Trans Bike) per il suo alto valore ambientale, turistico e culturale.

I due gruppi organizzativi ringraziano quindi tutti i loro soci che hanno partecipato con passione all’individuazione del tracciato, alla progettazione del dépliant con la descrizione delle tappe e dei posti tappa. Un ringraziamento particolare a Vanessa Bianconi, Silvano Piazzoli, Andrea Mandrici, Arnaldo Coletti, e Stefano Franceschini per il loro fattivo contributo alla progettazione.

Nell’ottobre scorso, presso l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Umbria, il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti e l’assessore all’Ambiente e Territorio Michela Mischianti hanno partecipato all’incontro “Master Plan dell’Area Eugubino Gualdese”, al quale erano presenti anche delegazioni dei Comuni di Costacciaro, Fossato di Vico, Gubbio, Sigillo, Scheggia e Pascelupo. Il meeting ha avuto lo scopo di illustrare gli scenari attuativi, destinati alla tutela e valorizzazione del turismo ambientale e sostenibile del territorio. In quella sede il progetto GTTB è stato riconosciuto atto a valorizzare le risorse naturali ambientali e culturali ai fini di un’attrattiva di sviluppo e di un miglioramento della qualità della vita, oltre che contribuire alla costruzione di poli d’attrazione naturalistica in grado di garantire ricadute economiche diffuse sul territorio. Tutti gli itinerari del GT Trans Bike saranno percorribili dal 2016. Verranno realizzate cartografie, mappe ed inserite tabelle lungo il percorso.

SCARICA LA MAPPA DEL GT TRANS BIKE

Articolo precedentePrimo anno di mandato: il bilancio della Giunta Comunale
Articolo successivoGiochi, il 20 giugno la Cena dei 100 Giorni
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.