“Cena dei 100 giorni”, conto alla rovescia per i Giochi

GUALDO TADINO – Con la Cena dei 100 Giorni scatta ufficialmente il conto alla rovescia per l’edizione 2015 dei Giochi de le Porte. E’ questo l’appuntamento che apre di fatto il periodo di massima attività dei portaioli, che si concluderà con i tre giorni del Palio di San Michele Arcangelo il 27 settembre prossimo. Questo vero e proprio spartiacque viene anche ricordato con l’esposizione sulla terrazza del palazzo municipale del calendario che sancirà l’avvicinarsi dell’ultima domenica di settembre. I portaioli, per celebrare questo evento, si incontreranno nella taverna di San Facondino, con i cuochi di tutte e quattro le Porte che, insieme, prepareranno i pasti.

La Cena dei 100 Giorni sarà anche un momento ulteriore per confrontarsi dopo le polemiche, anche aspre, dei giorni scorsi nate in seguito alla proposta di apportare delle modifiche al corteo storico del sabato sera. Al fine di snellire il programma, San Donato, San Martino e San Benedetto hanno chiesto di introdurre un ingresso unitario in piazza delle quattro Porte, con la partenza delle  sfilate dalla zona dei giardini pubblici intorno alle 21,30, per poi percorrere via Storelli, via Calai, via Bersaglieri, corso Piave e rientrare in piazza da corso Italia. Questa proposta ha visto la netta contrarietà di San Facondino. Le modifiche sono state poi approvate nel direttivo di giovedì scorso con San Facondino assente in segno di dissenso, ma toni distensivi sono successivamente arrivati dal priore gialloverde Fabio Pasquarelli che ha invitato i suoi portaioli ad accettare la decisione.

Articolo precedenteComitato no demolizione, lettera aperta al vescovo
Articolo successivoGualdo Casacastalda, è il momento delle partenze
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.