TARI, approvate le tariffe

Pubblicità

Dopo il rinvio di venerdì, ieri sera, il consiglio comunale di Gualdo Tadino ha approvato il piano finanziario e delle tariffe Tari per il 2015.  La deliberazione ha ricevuto i voti favorevoli della maggioranza (Pd-Gc, RpG), l’astensione dei consiglieri di opposizione di FI, RMs, Appello e Gualdo Civica. Contrario il M5S “e così sarà – ha detto Stefania Troiani – fino a che la tanto sbandierata Strategia Rifiuti Zero, con annessa tariffazione puntuale, rimarrà vana promessa elettorale”.

La tassa sui rifiuti  vedrà un calo che si aggira tra il 5 e il 10% a seconda dei vari parametri, utenze domestiche o extradomestiche, componenti familiari e metratura delle abitazioni.  “Un provvedimento – ha spiegato l’assessore al Bilancio Mario Tantari – reso possibile dalla riduzione, di oltre  67mila euro, nel piano finanziario di Esa, la società partecipata che si occupa della raccolta dei rifiuti e da minori costi del Comune per 17mila euro e 4mila di minor costo di addizionale provinciale”.

Il risparmio, rispetto al 2014 è quindi di oltre 88mila euro. L’assessore al Bilancio ha spiegato come il costo totale 2,61 milioni di euro deve essere comunque coperto dalla Tari, ripartita tra utenze domestiche ed extra-domestiche.  “La Giunta – ha detto l’amministratore durante il suo intervento –  ha ritenuto di mitigare, per quanto possibile,  alcune categorie come ristoranti, pizzerie e pub,  caffé-bar, pasticcerie, ortofrutta, pescherie, fiori e piante prima penalizzate”.

Ci si riferisce ad una riduzione media di 15 euro  che aumenta all’aumentare della superficie delle abitazioni. Sono rimaste in vigore le riduzioni per l’abitazione a disposizione per un uso limitato e non locata (30%), riduzione valida anche per i residenti all’estero. Riduzione del 50% per le attività stagionali di durata inferiori ai 6 mesi. Introdotta dalla normativa nazionale anche la riduzione del 67% per i cittadini italiani pensionati residenti all’estero e iscritti all’Aire. Fornite anche le date di scadenza delle tre rate della Tari ovvero il 30 giugno, il 30 settembre, il 31 dicembre. Per la prima  scadenza d c’è tempo venti giorni dalla data di arrivo a casa della bolletta.

“Dopo tanti anni di sacrifici e aumenti della pressione fiscale – ha commentato  il sindaco Presciutti – finalmente si inverte la tendenza: i cittadini e le imprese di Gualdo Tadino pagheranno di meno rispetto agli anni precedenti. Un risultato non scontato, frutto di un lavoro di squadra che ha visto protagonisti la Esa, l’Amministrazione Comunale ed i gualdesi, che hanno dimostrato di essere molto virtuosi. I dati parlano chiaro, nella nostra città ad oggi si è abbondantemente superata quota 60% di raccolta differenziata, con la concreta possibilità di arrivare entro fine anno alla soglia del 65% prevista dal Piano Regionale”.

Nelle prossime ore la Giunta approverà il bilancio di previsione 2015 i cui contenuti verranno illustrati in una conferenza stampa alle ore 11.30 di sabato 4 luglio. Sarà anche l’occasione per inaugurare il nuovo parcheggio adiacente il Museo Civico Rocca Flea.