Lions Club, è l’anno di Gianmarco Fanelli

la cerimonia del Passaggio della Campana
Pubblicità

Gianmarco Fanelli è il nuovo presidente del Lions Club di Gualdo Tadino.

Con la cerimonia del “Passaggio della Campana”, Enrico Amoni gli ha trasferito le consegne per la guida del  sodalizio  fino al 30 giugno 2016.

Il Presidente uscente ha ricordato i momenti salienti della annata 2014 – 2015. Questi i progetti attuati durante la presidenza Amoni:

–  collaborazione con  l’Istituto  Superiore “Raffaele Casimiri”   sia per la campagna di prevenzione tumori tra i giovani che per l’orientamento universitario delle classi quinte e per la divulgazione  del Poster della Pace per la quale hanno concorso le scuole di Gualdo Tadino – Fossato di Vico e Sigillo.

– service “Nuove povertà” risultante dalla condivisione operativa tra il Club e l’associazione Banco di Solidarietà locale presieduta da Giuseppe Ascani.

– in collaborazione con il Comune e la   supervisione del prof. Enzo Storelli,  è stato messo in campo il restauro di due affreschi, Sant’Anna Metterza ed il Volto Santo, del pittore Matteo Da Gualdo, ubicati nella chiesa  di San Francesco.

–  convegno sul futuro dell’agricoltura e della tutela ambientale  tenutosi con illustri relatori tra i quali, per tutti, il rettore dell’Università degli Studi di Perugia prof. Franco Moriconi.

–  screening della vista e della scoliosi.

Nel corso della cerimonia, inoltre, sono stati assegnati dei riconoscimenti ai soci che si sono distinti “per la loro dedizione ed il loro senso di appartenenza al Club”. Un premio, “a ricordo della serietà e della costante partecipazione solidale” è stato conferito alla memoria del socio Osvaldo Pigliapoco. Un plauso “per la costante e puntuale dedizione” è stato riservato, per i venti anni di assidua appartenenza, al socio Raffaele Fabbrizi. Il “premio excellence”, per la rilevanza e la qualità dei service svolti, è stato inoltre conferito al past president Guido Pennoni.

Il presidente entrante Gianmarco Fanelli ha presentato il proprio programma sottolineando la volontà di rinnovare sia l’impegno sul territorio sia l’attuazione dei servizi nazionali, proseguendo le attività e le collaborazioni avviate dal Club negli anni precedenti, con particolare attenzione ai temi della tutela del patrimonio culturale ed artistico e della prevenzione e tutela della salute dei cittadini.

La squadra operativa che affiancherà il neo presidente è costituita dal segretario Alvaro Bellucci, dal tesoriere Paolo Forconi, dal cerimoniere Gianni Padoin e dai consiglieri Enrico Amoni, Francesco Bartelli, Pierluigi Coldagelli, Raffaele Fabbrizi, Angelo Mataloni, Luigina Matteucci, Leopoldo Pierangeli e Mario Venarucci.