Giorgio Albertazzi incanta la Rocca Flea

Tutto esaurito per lo spettacolo “Le memorie di Adriano“, interpretato da Giorgio Albertazzi, accolto a Gualdo Tadino nella meravigliosa cornice del parco della Rocca Flea. Un’interpretazione alta e sentita quella del maestro, che ha portato in scena l’imperatore Adriano come un personaggio profondamente suo e che nel corso degli anni ha ripetuto più volte, trovando in ogni rappresentazione una nuova sfumatura.

Un Albertazzi intenso e vibrante ha così conquistato e commosso la numerosa platea con il testo di Margherita Yourcenar in quella che era a tutti gli effetti l’ottocentesima replica di un fortunato spettacolo che l’attore novantaduenne porta in giro per il mondo dal 1989, quando esordì a Villa Adriana a Roma.

Per la regia di Maurizio Scaparro, le musiche di Evelina Meghnagi e Armando Sciommeri e i costumi di Daniele Gelsi, l’Adriano di Albertazzi ha messo in luce nel buio notturno del parco federiciano la figura di un imperatore romano tra i più grandi che la storia conosca, facendo delle sue riflessioni sul mondo in continua evoluzione e sui “barbari”, uno strumento attualissimo per interpretare la società attuale.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’amministrazione comunale di Gualdo Tadino e dal Polo Museale, per aver avuto l’onore di ospitare nel monumento simbolo della città uno dei più grandi attori che hanno segnato la storia del teatro italiano.

Articolo precedenteAll’Easp si gareggia per le Olimpiadi!
Articolo successivoBomber-festival a Matelica. E oggi arriva Spinosa
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.