Via alla XXII edizione di Memorie Migranti

GUALDO TADINO – E’ sicuramente diventato uno dei concorsi video tra i più prestigiosi d’Italia e quest’anno Memorie Migranti arriva alla XII edizione. Mentre la crisi economica ha cambiato volto all’immigrazione in Italia, non più arrivi per lavoro, ma solo per ricongiungimenti familiari e soprattutto asilo e protezione internazionale, il Museo dell’Emigrazione, non perdendo di vista i nuovi fenomeni, continua ad occuparsi della diaspora italiana all’estero, che tra memoria del passato e nuove partenze, non sembra esaurirsi mai.

Ed è così che prende il via la XII edizione del Concorso Video “Memorie Migranti”, nato per recuperare la storia dell’emigrazione italiana nel mondo e favorire un’attività di ricerca e di studio sugli aspetti sociali e antropologici legati al grande esodo. Promosso dal Museo dell’Emigrazione “Pietro Conti” con la partecipazione di Rai Teche e dell’Isuc, si fregia di due testimonial d’eccezione, i giornalisti Piero Angela e Gian Antonio Stella.

“L’emigrazione italiana, fenomeno storico quasi completamente assente nei manuali scolastici – spiega il giornalista Piero Angela – attraverso questo concorso torna ad essere indagata diventando momento di riflessione e di confronto con le migrazioni che riguardano l’Italia ed il mondo oggi”.
Per Gian Antonio Stella “il concorso video Memorie Migranti è un’operazione culturale fondamentale per aiutarci a riflettere sull’emigrazione italiana dello scorso secolo e sulle orde di immigrati che arrivano oggi in Italia. Per essere aperti al confronto occorre sicuramente conoscere la propria identità culturale, rinsaldare i legami con la terra che ci ha generati, esprimere buon senso e valori quali la coerenza e la tolleranza”.

“Il Concorso prevede – aggiunge Catia Monacelli, curatrice e Direttore del Museo – l’ideazione e la produzione di un audiovisivo che tragga spunto dalla tematica migratoria italiana. In questi anni il progetto ha visto la partecipazione sia di giovani registi che di giornalisti affermati, che hanno dedicato a questa pagina della storia pellicole eccellenti”.

I preziosi lavori in concorso, grazie alla pubblicazione della collana video Memorie Migranti, raggiungono ogni anno le platee di tutto il mondo contribuendo al recupero di questa importante memoria. Per maggiori informazioni è possibile scrivere alla email info@emigrazione.it o telefonare al numero 075.9142445.

Articolo precedenteVertenza Merloni, urgono soluzioni immediate
Articolo successivoBanda ultralarga, da febbraio a Gualdo Tadino
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.