Studenti “Casimiri”, mobilitazione in piazza Martiri

Pubblicità

GUALDO TADINO – Gli studenti dell’Istituto Superiore “Raffaele Casimiri” hanno manifestato stamane in piazza Martiri per chiedere più investimenti per l’istruzione ed il diritto allo studio. Nello specifico hanno chiesto il ritiro immediato dei tagli previsti dalla legge di stabilità e il rientro del piano di alternanza scuola-lavoro, l’opposizione alla legge 107 e la rivendicazione al diritto a frequentare una scuola che ritorni ad essere sicura, pubblica, gratuita e realmente accessibile a tutti. Manifestazioni di questo genere stanno avvenendo un po’ in tutte le città italiane.

Gli studenti gualdesi hanno anche chiesto un incontro col sindaco, che ha accolto positivamente la richiesta, aprendo loro le porte della sala consiliare. “Sono contento che gli studenti manifestino, perché è un diritto quello di dire la propria idea – ha detto il sindaco Presciutti – Dove è possibile cercherò di dare il mio contributo, affinché vengano garantiti investimenti per l’istruzione ed il diritto allo studio. Li ritengo fondamentali per i nostri ragazzi, che rappresentano il futuro della nostra comunità”.