Gloria Sabbatini: “Ecco la situazione dei lavori pubblici”

Pubblicità

GUALDO TADINO  – Il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Gloria Sabbatini, con una nota stampa, ha fatto il punto della situazione della serie di interventi realizzati in questi mesi dal Comune nel territorio. Il parco giochi a San Pellegrino, un intervento sulla pubblica illuminazione, che ha interessato le principali strade e i cimiteri di San Facondino e Pieve di Compresseto, interventi sulle pavimentazioni delle farmacie comunali Calai e Cerqueto, ma anche manutenzione straordinaria delle strade comunali nella zona di San Lazzaro, in via Andrea Costa, via Carlo Marx e via Siro Storelli.

“Lavori effettuati non appena arrivata la nuova finitrice – sottolinea il vice sindaco – mentre sono stati realizzati interventi di manutenzione ordinaria delle strade, con catrame a freddo sia nelle frazioni che nel centro storico. Inoltre le strade bianche della zona di Nasciano, Pieve di Compresseto e Biagetto, sono state oggetto di manutenzione, anche se le piogge e le grandinate di questi giorni hanno comunque compromesso la situazione di altre strade non asfaltate del territorio comunale, sulle quali agiremo quanto prima”.

I lavori hanno interessato anche il decoro urbano e il verde pubblico, coinvolgendo la squadra esterna del Comune appoggiata dagli operai assunti con i lavori socialmente utili (in mobilità), nelle zone di Cartiere, Rigali, via Zoccolanti, via Otello Sordi, viale don Bosco, Via XXIV Maggio, via Vittorio Veneto, via Corcia, via Mameli, via delle Spinette. La manutenzione è stata effettuata anche nelle varie aree spartitraffico, le rotatorie di competenza comunale, i giardini pubblici, le scuole dall’asilo nido alle scuole medie.

“Abbiamo attivato inoltre anche gli interventi di potature delle diverse piante, in via Flaminia – conclude il vice sindaco – da ultimare non appena la stagione lo permetterà, in via don Bosco e nella zona degli impianti sportivi. Segnali questi di una costante attenzione al territorio per assicurare e restituire ai gualdesi ed ai molti turisti che dopo anni hanno di nuovo scelto Gualdo come meta turistica, una città più pulita, ordinata e più bella da vivere. La nostra amministrazione si è contraddistinta, sin dal primo momento per l’attenzione a quelle che qualcuno definisce piccole cose, ma che in realtà sono il segnale di una città che vuole dare importanza anche al quotidiano, soprattutto in un momento di difficoltà economica generale e degli enti locali in particolare”