Bossi confermato Gonfaloniere dell’Ente Giochi

Pubblicità

Nicola Bossi, priore di Porta San Benedetto, è stato confermato Gonfaloniere dell’Ente Giochi de le Porte.  La cerimonia del Bussolo, attraverso la quale viene scelto il priore che nei prossimi 12 mesi reggerà le sorti dell’Ente, quest’anno si è svolta nella chiesa di San Donato.

Il Consiglio non più dei 64 come negli anni passati ma dei 48, vista la riduzione introdotta con il nuovo Statuto, tutti come da tradizione in costume medievale, si è ritrovato per eleggere la figura principale che affiancherà il presidente nella guida dell’Ente. La votazione è avvenuta con il sistema delle pallotte  introdotte nel bussolo posizionato al centro della navata. Il tutto preceduto dai giuramenti in lingua volgare, secondo lo statuto cinquecentesco risalente al periodo in cui Gualdo Tadino era sede di legazione autonoma. A sovrintendere le operazioni il Governatore coadiuvato dai quattro maggiorenti che hanno scandito i vari giuramenti rituali e stabilito il cerimoniale della votazione, alla presenza dei priori Fabio Pasquarelli (San Facondino), Nicola Bossi (San Benedetto), Roberto Cambiotti (San Donato) e Lucio Giombini (San Martino) .

Al termine ad essere eletto per il secondo anno consecutivo è stato Nicola Bossi, che ha ricevuto 42 voti su 48. Il riconfermato Gonfaloniere ha proposto il restauro della statua di San Michele Arcangelo, copatrono della città di Gualdo Tadino e a cui il Palio è intitolato, conservata presso la basilica cattedrale di San Benedetto.