Fratelli d’Italia: “Sì a Rocchetta per lo sviluppo”

Pubblicità

GUALDO TADINO – Tutelare il lavoro e le opportunità che il territorio può offrire. E’ il tema al centro del comunicato stampa del Circolo Fratelli d’Italia di Gualdo Tadino in merito alla vicenda Rocchetta. “La situazione attuale è questa: resta ancora da capire quale sarà la fine della ex Merloni – dichiara il gruppo che fa capo a Giorgia Meloni – ovvero se la proprietà dell’attuale azienda, la J.P. avrà o meno la forza di riavviare in forma stabile la produzione e se effettivamente il suo piano industriale avrà un futuro. Poi abbiamo la ventilata crisi della più nota azienda gualdese nel settore ceramico che è alla ricerca di risorse aggiuntive”.

E si arriva al piano di investimenti prospettato da Rocchetta S.p.A., tema delle annose discussioni di quest’ultimo periodo. “L’investimento prevede oltre 35 milioni di spesa – dice la presidente del Circolo Maria Rita Dionisi – parte dei quali destinati al recupero dell’Oasi della Rocchetta, devastata da ormai 3 anni da eventi atmosferici ed ancora oggi non fruibile da parte dei gualdesi. Noi non entriamo nel merito del rinnovo della concessione, ma certamente per un investimento di tale rilevanza anche il più sprovveduto degli imprenditori avrebbe chiesto il rinnovo della stessa per un tempo congruo a far rendere l’investimento fruttuoso. Condividiamo quindi quanto scritto dal direttore del Corriere dell’Umbria nel suo editoriale del 12 giugno scorso”.

Fratelli d’Italia chiede alla sezione locale del MoVimento 5 Stelle, quali sono gli interessi a favore della città che loro intenderebbero perseguire. “Non può essere la difesa dell’ambiente, perché l’investimento della Rocchetta prevede il risanamento dell’Oasi. Non può essere la tutela delle acque, perché esistono allo scopo enti preposti al controllo e alla verifica. Non può essere una questione meramente politica, perché nelle affermazioni del rappresentante locale dei 5 Stelle e della Comunanza Agraria leggiamo solo una forma di ostracismo nei confronti di Rocchetta S.p.A.”.

Il Circolo Fratelli ribadisce quindi il proprio appoggio al piano di investimento di Rocchetta. “L’obiettivo – dicono – è quello di garantire, oltre che la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, anche uno sviluppo possibile per il nostro territorio”.

Nella nota stampa, anche un richiamo anche alla mancata realizzazione dell’unico parco eolico previsto nel piano energetico regionale in località Cima Mutali tra i comuni di Gualdo Tadino e Fossato di Vico (10 megawatt per oltre 10 milioni di euro) a causa del veto posto dalla Comunanza. “Lo sviluppo del territorio e il patrimonio dei gualdesi, se è vero che è dei gualdesi, non può essere mortificato per un piatto di lenticchie” – conclude il gruppo di Maria Rita Dionisi.