Gualdo Tadino, calo demografico allarmante

Pubblicità

GUALDO TADINO – Nel corso del 2015 il numero dei residenti in Italia ha registrato una diminuzione consistente per la prima volta negli ultimi novanta anni. Il bilancio demografico nazionale è negativo: qui i dati http://www.istat.it/it/archivio/180494A Gualdo Tadino è in corso un calo alquanto preoccupante.

La popolazione residente è pari a 15mila208 con un calo rispetto all’anno precedente di 159 persone, si acuisce quindi il trend che dall’anno record 2009 ha visto calare quasi costantemente i residenti:

ANNO

POPOLAZIONE RESIDENTE

VARIAZIONE RISPETTO ALL’ANNO PRECEDENTE

2009

15846

+ 32

2010

15740

– 106

2011

15459

– 281

2012

15484

+ 25

2013

15477

– 7

2014

15367

– 110

2015

15208

– 159

Al 31 dicembre 2015 la popolazione gualdese, 15208 persone, registrava 7mila 993 donne e 7mila 215 uomini.

Il dato veramente allarmante nella Città della Ceramica è quello relativo all’indice di vecchiaia, cioè il rapporto tra la fascia 0/14 anni e quello della fascia superiore a 65.

In Umbria le donne  sono 46mila 3519; gli uomini 42mila 7662 e l‘indice di  vecchiaia 192

In un solo anno Gualdo Tadino passa dal 196% al 206%, a fronte di una media nazionale del 161%, mentre nel 2009 l’indice di vecchiaia era pari al 184%. Su questa accelerazione influisce moltissimo il numero delle nascite crollato nel 2015 a 86, per la prima volta sotto la soglia del 100.

Se, come primo effetto, c’è da aspettarsi difficoltà per asili e scuole a mantenere invariato il numero delle classi, o degli istituti, nel medio/lungo periodo un invecchiamento così accentuato della popolazione rischia di mettere a rischio  anche l’economia locale trasformando radicalmente il tessuto sociale cittadino come lo abbiamo conosciuto fino ad adesso.