Porta a porta esteso, ecco tutte le info

Pubblicità

GUALDO TADINO – Sta per arrivare l’estensione del servizio di raccolta rifiuti porta a porta e le frazioni che saranno interessate stanno per ricevere il materiale che servirà ai cittadini. Da domani, gli interessati riceveranno a domicilio dagli operatori Esa – che saranno riconoscibili – la lettera, il calendario e il kit per la raccolta differenziata. Ecco i giorni e l’orario di consegna:

Per la consegna del materiale è previsto un doppio turno, mattina e pomeriggio, e un doppio passaggio per cercare di raggiungere più famiglie possibili. Nelle abitazioni in cui al momento della consegna non sarà presente nessuno, verrà lasciata una lettera esplicativa con le indicazioni necessarie per ritirare il materiale presso Esa. Ecco le zone che andranno ad essere servite dal servizio porta a porta:

zone pp esa

Per la zona 4 si tratta di un’estensione delle frazioni coperte, per la zona 5 si tratta di una nuova istituzione. Alcuni centri, come San Pellegrino, prima facevano parte della zona 4 e ora della 5. Questo non comporterà alcun cambiamento per i cittadini interessati, in considerazione del fatto che entrambi le zone hanno gli stessi giorni di raccolta. I numeri delle utenze si riferiscono alle famiglie residenti nella zona secondo i dati dell’Ufficio demografico del Comune di Gualdo Tadino. 

Giorni e orari di raccolta
I giorni di raccolta per le zone 4 e 5 saranno prevalentemente di pomeriggio. Il lunedì e il giovedì saranno due i giri di raccolta (lunedì organico e carta; giovedì rifiuti misti e plastica).

  • lunedì dalle 12 alle 18 – rifiuti organici, carta
  • martedì dalle 12 alle 18 – vetro, barattolame, alluminio
  • mercoledì dalle 12 alle 18 – rifiuti organici
  • giovedì dalle 12 alle 18 – rifiuti misti, plastica
  • venerdì dalle 12 alle 18 – rifiuti organici

L’assessore all’Ambiente Michela Mischianti auspica “una piena collaborazione da parte dei cittadini a seguire le indicazioni a loro fornite da Esa al fine di migliorare la raccolta differenziata sia in termini quantitativi che qualitativi. E’ importante che i cittadini abbiano una maggiore consapevolezza che il rifiuto è una risorsa, e come tale va trattato per poter essere riutilizzato”. Il servizio partirà dal prossimo 1 luglio.