ESA, chiesto un consiglio comunale aperto

Pubblicità

Un consiglio comunale aperto sulla vicenda che ha visto il Consiglio di Stato respingere il ricorso che Esa SpA aveva presentato contro l’Ambito Territoriale Integrato Uno Umbria (ATI 1). E’ quanto chiedono i consiglieri comunali di opposizione al presidente del Consiglio Comunale di Gualdo Tadino, Simonetta Parlanti.

Il ricorso di Esa chiedeva di annullare l’avviso di gara riguardante l’individuazione del gestore unico dei rifiuti dalla quale la municipalizzata dei Comuni di Gualdo Tadino e Fossato di Vico era stata esclusa.

Roberto Morroni (FI), Silvia Minelli (FI), Stefania Troiani (M5S), Erminio Fofi (Morroni Sindaco), Brunello Castellani (Appello per Gualdo) e Paola Gramaccia (Gualdo Civica) sono i firmatari della richiesta.

“Considerata l’importanza dell’argomento e della ricaduta nella gestione dei rifiuti nella nostra Città – recita la richiesta – sia a livello occupazionale che nella qualità del servizio con possibili aggravi economici a carico dei Cittadini, si chiede la convocazione del Consiglio Comunale Aperto previa conferenza dei capigruppo consiliari cosi come citato nello stesso art. 30 comma 1, con il seguente ordine del giorno ‘ESA: Situazione e prospettive alla luce della recente sentenza del Consiglio di Stato'”