Giochi de le Porte, la “Cena dei 100 giorni” all’insegna della solidarietà

Pubblicità

Con la “Cena dei 100 Giorni” di sabato 17 giugno inizia il conto alla rovescia per i Giochi de le Porte 2017. Inserito nel calendario degli eventi del quarantennale dei Giochi delle Porte, il momento conviviale che riunisce i portaioli quest’anno si svolgerà in piazza Garibaldi e avrà anche un aspetto di solidarietà.

“Parte del ricavato della cena sarà devoluto in favore della popolazione di Amatrice, con cui il mondo dei Giochi de le Porte è legato da un particolare gemellaggio ultradecennale avendo partecipato al “Palio dei Somari Sindaci di Amatrice” a metà degli anni 2000 e avendo subito istituito, all’indomani del tragico evento del sisma, raccolte fondi nelle proprie taverne e in altre occasioni legate ai Giochi”, affermano il presidente dell’Ente Giochi Paolo Campioni e il gonfaloniere Roberto Cambiotti.

Quest’anno sarà San Donato ad ospitare l’evento, anche se poi, come sempre, saranno impegnati i tavernieri di tutte e quattro le Porte.

La “Cena dei 100 Giorni” è un appuntamento tradizionale che si ripete ormai da decenni e apre ufficialmente il periodo di massima attività dell’Ente Giochi de le Porte che si concluderà con i tre giorni del Palio di San Michele Arcangelo l’ultima domenica di settembre, passando quest’anno per l’evento clou del Quarantennale dei Giochi previsto per il 19 agosto.

Al termine della cena, nella terrazza del municipio, verrà installato il particolare “contatore alla rovescia” che scandirà quotidianamente i giorni mancanti alla data attesa da tutti i portaioli di domenica 24 settembre.