2017, il bilancio della giunta Presciutti tra investimenti bloccati e progetti

Le due più importanti questioni della città sono, a causa di ricorsi, in mano all’autorità giudiziaria con il risultato che è tutto bloccato. Mi riferisco all’investimento Rocchetta, il più grande degli ultimi anni, e al recupero dell’ex ospedale Calai, per il quale siamo arrivati praticamente all’apertura delle buste per l’assegnazione dei lavori, ma è tutto fermo in attesa del terzo grado di giudizio sul ricorso presentato dagli eredi di monsignor Calai. Ciò significa che sono fermi, e non per motivi di carattere politico, due progetti che avrebbero potuto portare concretamente sviluppo e crescita economica a Gualdo Tadino in un periodo di crisi. Questo provoca un grande rammarico, poiché alcuni soggetti stanno impedendo alla città di avere delle opportunità reali di sviluppo e lavoro. Ognuno quindi deve assumersi le responsabilità di fronte ai cittadini.” Così ha esordito il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti nella consueta conferenza stampa di fine anno. Presente anche la giunta comunale con il vicesindaco Gloria Sabbatini, gli assessori Fabio Pasquarelli, Michela Mischianti, Emanuela Venturi, oltre alla presidente del Consiglio Comunale Simonetta Parlanti e ai consiglieri Alessio Passeri e Maria Grazia Carlotti.

SVILUPPO ECONOMICO – Presciutti ha definito il 2017 “un anno difficile, a causa delle crescenti responsabilità addossate dallo Stato agli enti locali e dei contemporanei tagli lineari ai trasferimenti, ma comunque importante”. E’ stato sottoscritto insieme ai comuni di Gubbio, Orvieto e Deruta un primo patto per il rilancio del settore ceramico, un comparto che a Gualdo dà ancora sostentamento a centinaia di famiglie. Altro aspetto riguarda la strategia delle Aree interne per la quale è stato siglato un accordo tra i Comuni per associare alcune funzioni, con investimenti fin da subito (350.000 euro) e una dotazione finanziaria (per lo sviluppo di progetti, ndr) superiore agli 11 milioni di euro. Sulla vicenda Tagina il sindaco ha detto che “in queste ore sta proseguendo la trattativa per la cessione dell’azienda alla Gambini Group. Il nostro obiettivo è creare le condizioni per una rete di supporto che possa accompagnare alla cessione con l’obiettivo di permettere la continuità aziendale e di garantire alle 170 famiglie che lavorano in Tagina di continuare a farlo.”

GRANDI EVENTI – Il sindaco di Gualdo Tadino ha rimarcato la volontà di proseguire nell’organizzazione di manifestazioni di richiamo nazionale. “Abbiamo superato le 11mila visite con la mostra “Seduzione e Potere” e l’attività del Polo Museale è in costante crescita – ha evidenziato – La ciliegina sulla torta è stata l’assegnazione dell’arrivo di tappa del Giro d’Italia 2018, un fatto storico mai avvenuto a Gualdo Tadino che, oltre all’aspetto sportivo, rappresenterà un’occasione unica a livello promozionale, turistico ed economico per la crescita della città e di tutte le sue attività.” Presciutti ha sottolineato anche la positività della riapertura del teatro Talia, che a breve verrà dotato anche della strumentazione tecnica necessaria.

MANUTENZIONI E PATRIMONIO – “Abbiamo iniziato dal primo giorno di mandato ad effettuare interventi costanti nel territorio e nelle frazioni e sarà così fino al 2019. Abbiamo fatto delle scelte che ci stanno ripagando, risolvendo anche dei problemi che si trascinavano da moltissimi anni – ha sottolineato il primo cittadino – Entro il mese di gennaio 2018 credo che riusciremo ad assegnare tutti i locali comunali situati nello stabile di via 5 Luglio, che saranno destinati in comodato d’uso gratuito alle associazioni che ne hanno fatto richiesta in comodato d’uso gratuito, permettendo così anche di  rivitalizzare una parte della città.” L’assessore Pasquarelli ha informato dell’acquisizione, da parte del Comune, di un’area a Cerqueto che verrà adibita a parcheggio e della risoluzione dell’annosa questione dell’immobile di Santa Margherita che, grazie all’acquisto da parte di una ditta privata dalla curatela fallimentare, permetterà al Comune di incassare 90mila euro, che erano fermi da 21 anni, e di avere a disposizione dei parcheggi. Pasquarelli ha anche ricordato che il Comune ha ripreso in uso il Palazzo Quattrocentesco di via Calai che verrà utilizzato per iniziative culturali.”

AMBIENTE – Presciutti ha ricordato l’uscita di Gualdo Tadino dall’infrazione europea che riguardava il sito di Vignavecchia risanandolo in via definitiva grazie anche al contributo economico della Regione, così come ha messo in evidenza la bonifica della discarica abusiva di Palombara e la ripulitura del fiume Feo. “Sulla questione rifiuti credo che in questi tre anni e mezzo abbiamo ottenuto risultati importanti centrando gli obiettivi prefissati rispetto alla differenziata, allargando la raccolta porta a porta e riducendo le tariffe nel triennio”, ha commentato. L’assessore all’ambiente Michela Mischianti ha espresso preoccupazione per l’aumento del 30% delle tariffe che il Comune deve pagare per il conferimento dei rifiuti, “ma nonostante ciò siamo riusciti a non aumentare la tassa sui rifiuti, anzi ad abbassarla e a superare il 65% di raccolta differenziata“, ha affermato, evidenziando anche la collaborazione con Umbra Acque con la quale “stiamo portando avanti un piano di investimenti nel territorio per oltre 1 milione di euro che ci permetterà di tutelare la risorsa idrica e di diminuire sensibilmente le dispersioni di acqua. Attualmente abbiamo recuperato 16 litri/secondo. Dopo gli interventi a Cerqueto e Osteria Cerasa, sarà la volta di Vaccara e Palazzo Mancinelli.”

SECONDO ASCENSORE E IMPIANTISTICA – Il Comune sta lavorando a “interventi importanti quali la realizzazione del secondo ascensore che arriverà in piazza Soprammuro, l’efficientamento energetico di stadio, palasport e piscina, l’ultimazione in via definitiva della strumentazione del Teatro Talia e lavori sulle taverne.” Il Comune si è visto riconoscere dal Ministero dell’Interno 60 mila euro per l’emergenza neve dello scorso anno che sono a disposizione per l’anno in corso.

INVESTIMENTI  – “Per il 2018 sono previsti altri importanti progetti e investimenti grazie anche al grande lavoro fatto rispetto ai bandi per attingere risorse (uno di 300mila euro riguarderà l’area dell’Istituto Bambin Gesù di concerto con l’Associazione Capezza), mentre le graduatorie per l’edilizia scolastica sono attese entro la prossima primavera. Sul recupero di zone come i campetti di San Rocco siamo molto fiduciosi rispetto all’accoglimento di un progetto presentato. Anche in periodi di magra, quindi, gli interventi sono possibili se si lavora nel giusto modo.”

SOCIALE E SCUOLA – Presciutti ha evidenziato come l’amministrazione comunale abbia un’attenzione particolare sul sociale, in considerazione anche della crisi che sta colpendo il territorio, grazie anche al contributo di privati come la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, per venire incontro alle situazioni di povertà. Sull’offerta formativa il sindaco ha ricordato che Gualdo Tadino “era pronta a discutere ad una revisione complessiva che riguarda la qualità dell’istruzione già due anni fa. Non vogliamo sovrapposizioni e non si può parlare di questo nel 2018. Occorre fare un lavoro serio. Dopo l’accoglimento anche da parte della Giunta Regionale dell’indirizzo tecnico-grafico, è nostra intenzione far presentare in Consiglio Regionale un emendamento al testo per fare in modo che anche l’indirizzo agrario possa essere riconosciuto. Speriamo che qualcosa si muova, contano come sempre i fatti e non altro”, ribadendo la volontà di arrivare a creare, insieme ai colleghi degli altri comuni della Fascia, dei poli scolastici tematici e territoriali. L’assessore ai servizi sociali, scuola e bilancio Emanuela Venturi ha sottolineato la firma della convenzione dell’Area Sociale 7. “Per l’istruzione è invece partito il progetto Scuola 2.0 (con la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia) e saremo il primo comune in Umbria che doterà di aule didattiche mobili e informatiche le scuole primarie della città”.

BILANCIO – Il primo cittadino ha parlato di una “politica accorta ed oculata grazie alla quale la  situazione dell’ente è sana e sotto controllo. Siamo un caso raro rispetto a quello che succede in altre città dell’Umbria. Dal prossimo 2 gennaio ci metteremo al lavoro per fare in modo di arrivare al 28 febbraio all’approvazione del bilancio di previsione”.

La conferenza stampa si è chiusa con l’ultimo intervento del sindaco che ha ricordato il tema immigrazione “sul quale – ha detto – sto ricevendo tante telefonate provenienti da tutta Italia che ci vedono come un esempio da seguire per la gestione di questo fenomeno. Il progetto Gualdo Sempreverde ne è una testimonianza e ha l’obiettivo di garantire integrazione e convivenza tra le persone. La seconda mette al centro la sicurezza e il 2017 è stato l’anno che ha visto le prime espulsioni dal Comune di Gualdo Tadino, cosa mai avvenuta prima. E’ stato anche l’anno che ha portato a risultati importanti, e ringrazio anche le forze dell’ordine nel colpire chi delinque e ha portato all’emanazione dell’ordinanza antiprostituzione.”

Articolo precedente“Insieme per Gabriele”, live music stasera al teatro Don Bosco
Articolo successivoItinerari tracciati e tanta gente: ok la stagione invernale della Valsorda
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.