Gualdo Tadino piange il professor Carlo Paoletti, sportivo e ambientalista

Nella giornata di martedì è scomparso, all’età di 94 anni, Carlo Paoletti, professore di educazione fisica e grande amante della natura. Tantissime le attività che lo hanno visto protagonista nel corso della sua vita. Oltre ad insegnare alla scuola media “Franco Storelli”, il professor Paoletti è stato maestro di tennis (tra i suoi allievi anche Benito Mussolini), di sci, escursionista e fondatore della sezione Cai di Gualdo Tadino di cui è stato primo presidente dal 1987 al 1995 e successivamente presidente onorario. Il Cai gli ha poi dedicato il sentiero 213 bretella Carlo Paoletti, nella zona della Rocchetta. Fu anche uno dei fautori della valorizzazione dell’eremo del Beato Angelo.

Tra le sue qualità annoverava quella di essere sempre in sintonia con i più giovani, nonostante la differenza di età, avviando molte generazioni di gualdesi all’attività sportiva, che ha praticato finchè lo forze glielo hanno permesso.

Ha coinvolto i bambini e i genitori nelle escursioni estive in montagna, facendoli appassionare alla bellezze dei nostri monti, ha promosso lo sci di fondo portando per diversi anni sulle Alpi i ragazzi delle elementari per partecipare a competizioni di livello nazionale. Tra le sue battaglie, quella di ridare alla fruizione dei bambini per i loro giochi il cortile delle scuole elementari, che dai primi anni Novanta è adibito a parcheggio.

I funerali avranno luogo giovedì 18 gennaio alle ore 15 nella basilica cattedrale di San Benedetto.

Articolo precedenteA Valfabbrica torna la Fiera Storica di San Sebastiano
Articolo successivoDomenica 21 gennaio dal “Bussolo” il nome del nuovo Gonfaloniere
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.