Meno 101 al Giro d’Italia. Le sedi di tappa si colorano di rosa

Gualdo Tadino, come tutte le città sedi di tappa, si veste di rosa per rendere omaggio al Giro d’Italia. Come da tradizione, a 101 giorni dall’inizio della centunesima edizione della corsa i monumenti più importanti delle città protagoniste, per Gualdo Tadino la Rocca Flea, si tingono del colore della manifestazione ciclistica tra le più importanti del mondo.

Questa è la prima delle iniziative che segneranno il percorso d’avvicinamento al 15 maggio, giorno della tappa Penne – Gualdo Tadino. L’edizione numero 101 del Giro d’Italia partirà da Gerusalemme il 4 maggio per concludersi ai Fori Imperiali di Roma il 27 dello stesso mese.

Con l’occasione il Comitato di Tappa lancia da oggi l’hashtag ufficiale della tappa gualdese: #unatappadaleoni, che darà il via ad un contest fotografico aperto fino al 30 aprile a tutti i cittadini, che potranno postare su Instagram le loro foto rappresentative di Gualdo Tadino associate al Giro d’Italia accompagnate dall’hashtag ufficiale. Un’apposita giuria composta dal Comitato di Tappa giudicherà poi la foto migliore, che verrà premiata con una targa ricordo sabato 5 maggio, in occasione della Notte Rosa.

TUTTI I MONUMENTI IN ROSA – il Bridge of Strings ed il Municipio di Gerusalemme; lo stadio Sammy Ofer di Haifa ed il Municipio di Tel Aviv; il Municipio, la Fontana all’ingresso della città, il Museo Negev e l’Anfiteatro di Be’er Sheva e l’illuminazione cittadina della Via Principale di Eilat; la Scalinata di Santa Maria del Monte a Caltagirone; il Castello di Rampinzeri a Santa Ninfa; la Fontana del Tritone a Caltanissetta; il Castello Murat a Pizzo; il Santuario Madonna della Grotta, la Chiesa del Sacro Cuore e l’Isola di Dino a Praia a Mare; Palazzo Orlando a Pesco Sannita ed il Borgo di Santo Stefano di Sessanio; la Rocca Flea di Gualdo Tadino; la Rocca Maggiore Albornoziana di Assisi ed il Palazzo Comunale di Osimo; piazza Matteotti di Imola; Palazzo Volpato Panigai (Municipio) a Nervesa della Battaglia; la Loggia Pubblica in Piazza del Popolo a San Vito al Tagliamento ed una speciale Fiaccolata Rosa sul Monte Zoncolan; la Torre Picotta a Tolmezzo ed il Monte Siera a Sappada; la Campana dei Caduti, il Mart (Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto) ed il Castello di Rovereto; le cantine del Consorzio Franciacorta, il Porto, il Municipio ed il Castello di Iseo; il Castello Visconteo di Abbiategrasso e la Pista della Conca a Prato Nevoso; la Piazza dell’Annunziata e la Torre dell’Orologio della Reggia di Venaria Reale e il Palazzo delle Feste di Bardonecchia; il Campanile della Cattedrale di San Giusto a Susa; la Fontana dei Quattro Leoni e l’Obelisco in Piazza del Popolo a Roma.

GUARDA LA PHOTOGALLERY DEI MONUMENTI ITALIANI ROSA SUL SITO DELLA GAZZETTA DELLO SPORT

 

Articolo precedenteFurto e atti di vandalismo alla scuola media di Sigillo
Articolo successivoConcessione Rocchetta, botta e risposta in Regione tra M5S e Giunta
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.