La Valsorda meta sempre più ambita per gli amanti dello sciescursionismo

valsorda sciescursionismo
Pubblicità

La Valsorda è diventata una delle mete più ambite per gli amanti del lo sciescursionismo in Umbria. Durante linverno appena concluso le frequenti, anche seppur brevi, nevicate hanno consentito alla montagna gualdese di accogliere sciatori con piste regolarmente battute e segnalate. Anche la nevicata di fine marzo non ha colto di sorpresa lo sci club “Matarazzi” ed è stato così organizzato il sesto raduno che ha visto la partecipazione di gruppi, associazioni e sci club provenienti dall’Umbria e dalle Marche.

La passione per gli sport legati alla neve che si possono praticare alla Valsorda rientrano nel quadro della Promozione Turistica Ambientale che da sempre lo sci club, insieme ad altre associazioni del territorio della Fascia Appenninica, ha inteso promuovere.

L’ambiente montano gualdese si è rivelato ideale, fin dagli anni Ottanta, per le attività invernali, tanto da essere inserito in guide a tiratura nazionale. La stessa Provincia di Perugia nel 1984, riconobbe l’alto valore e stipulò una Convenzione con lo Sci Club Valsorda per consentire lo sviluppo della pratica sportiva dello sci di fondo finalizzata anche allo svolgimento dei Giochi e della Gioventù. “Per questo venne acquistato un Alpen Scooter per la battitura delle piste, venne concesso un cospicuo contributo per tagliare il “Trincerone” e per la sistemazione e l’arredo del Rifugio di Monte Maggio – sottolinea lo Sci Club gualdese – L’idea partì dalla Pro Tadino e dall’Associazione Naturalistica Gualdese, divenuta poi Gruppo Speleologico Gualdo Tadino. In seguito l’attività passò allo Sci Club gualdese affiliato alla FISI-CONI.”

Per la stagione invernale 2017/18, è stato rinnovato il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino con lo Sci Club Valsorda ed è iniziata la collaborazione intercomunale con il comune di Sigillo, nello specifico con il CENS (centro escursionistico nazionale e speleologico) possessori del battipista, mezzo che verrà da novembre ubicato in Valsorda, avendo preso in affitto una casetta.

“La Provincia di Perugia, su nostra rinnovata richiesta, ha provveduto al taglio dei rami della vegetazione che da due anni stavano completamente chiudendo la strada Chiavellara – sottolinea lo Sci Club – L’assessorato allo sport ad ogni evento nevoso ha provveduto ad attivare i mezzi provinciali e comunali per l’apertura della strada da Gualdo Tadino a Valsorda. Il Ristorante-Bar “Clelia” ha accolto gli escursionisti che hanno frequentato la nostra montagna.”