Salus e Gualdo Casacastalda conquistano i playoff

salus gualdo
Pubblicità

Ci sarà ancora da scendere in campo nel mese di maggio per Salus Gualdo e Gualdo Casacastalda, ma lo faranno per provare a salire di categoria attraverso i playoff.

Per la Salus Gualdo giocarsi la possibilità di salire in serie A/2 è un grande risultato, raggiunto dopo una splendida stagione condotta quasi sempre al secondo posto che ha permesso, anche se con qualche patema d’animo, di arrivare allo spareggio con Brindisi per l’accesso alla semifinale playoff. Pareggio (48-48) all’andata in Puglia, contro una squadra che tre anni fa aveva proprio eliminato le biancorosse, e netta vittoria ieri pomeriggio al PalaLuzi per 65-41. Il raggiungimento dei playoff, da parte di una squadra giovanissima come rosa e composta da tutte giocatrici provenienti dal vivaio, è un grande vanto per la società e per i coach Paleco e Marini, oltre che ovviamente per le protagoniste sul parquet. Adesso in semifinale la Salus affronterà l’Elite Roma che, secondo gli addetti ai lavori, appare come la favorita alla conquista della serie A/2. Andata domenica prossima al PalaLuzi alle ore 18.

Il Gualdo Casacastalda, dopo una grande rincorsa, chiude al secondo posto nel campionato di Promozione. Grazie a un girone di ritorno da prima in classifica dopo un’andata negativo che l’aveva portata in zona playout, la squadra di Lorenzo Bazzucchi è arrivata addirittura a contendere nell’ultima giornata il primo posto alla Pontevecchio. Adesso per Matarazzi e compagni (anche questa rosa è composta da molti elementi provenienti dal settore giovanile) c’è la possibilità di tornare nel campionato di Eccellenza perso lo scorso anno ai playout. Non sarà semplice perchè il Gualdo Casacastalda, per conquistare questo obiettivo, dovrà fare proprie tre partite (semifinale, finale e spareggio con la Ducato che ha già conquistato il pass nel girone B), ma il lungo trend positivo del girone di ritorno mostra che la squadra ha le carte in regola per riuscirci. Si inizia domenica prossima al “Carlo Angelo Luzi” alle ore 15 contro il Casa del Diavolo. Al Gualdo Casacastalda basterà anche un pareggio, al termine dei supplementari, per andare in finale.