Tagina, parlamentari e consiglieri scrivono a Di Maio: “Si scongiurino i licenziamenti”

Pubblicità

Al termine dell’assemblea svoltasi a Gualdo Tadino sulla situazione della Tagina, i parlamentari presenti (Tiziana Ciprini, Virginio Caparvi e Walter Verini, ma anche tutti gli altri impossibilitati a intervenire) e i consiglieri regionali Roberto Morroni e Andrea Smacchi, attraverso una lettera inviata al Ministro del Lavoro Luigi Di Maio hanno chiesto di “promuovere al più presto possibile un tavolo di lavoro e confronto sul tema del riconoscimento degli ammortizzatori sociali per i lavoratori (per un non lungo periodo richiesto) come strumento indispensabile per scongiurare licenziamenti che potrebbero avvenire nelle prossime settimane e per garantire un avvio reale del piano industriale” – hanno scritto nella missiva Ciprini, Caparvi e Verini e i consiglieri regionali Morroni e Smacchi.

“Questa richiesta segue quella già formulata da organizzazioni sindacali, istituzioni e da noi stessi parlamentari di tutte le forze politiche. Caro Ministro, la cosa è davvero urgente e ti chiediamo di potere offrire un riscontro nei tempi più rapidi possibile”.