Di Maio: “Abbiamo salvato Tagina”. Presciutti: “L’azienda salvata da Saxa Gres”

Di Maio Presciutti Tagina

Botta e risposta via Facebook tra il ministro del lavoro Luigi Di Maio e il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti sulla vicenda Tagina che oggi dovrebbe aver trovato finalmente una soluzione, come annunciato dallo stesso vicepremier. Intanto il ministro annuncia per giovedì prossimo una visita in Umbria e un incontro con i lavoratori Tagina.

Abbiamo salvato un’altra impresa: la Tagina continuerà a lavorare!”. Così esordisce Di Maio nel post pubblicato sul suo profilo. “Oggi, dopo 3 anni, al Ministero abbiamo risolto la crisi di un’azienda umbra, la Tagina, una realtà importante della zona di Gualdo Tadino, nonché un’eccellenza del settore ceramico, che ha rischiato di scomparire, ma che in queste settimane ha visto l’impegno attivo del Ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico, della stessa azienda e delle istituzioni locali, assieme ai sindacati – prosegue il ministro del lavoro – Un lavoro di gruppo che, grazie all’emendamento passato oggi in commissione bilancio, sblocca la cassa integrazione in derogaper i lavoratori e salva l’azienda. Il tutto dopo almeno 3 anni di incertezze e di trascuratezza che aveva portato all’esasperazione circa 150 lavoratori. Oggi tirano finalmente un sospiro di sollievo. Anche perchè la proprietà ha confermato un piano industriale che prevede importanti investimenti e il mantenimento dei livelli occupazionali. È una vittoria per tutte le persone coinvolte, ma più in generale è una vittoria per la piccola e media impresa italiana e per la manifattura nel particolare. Giovedì sarò in Umbria insieme ai lavoratori della Tagina e parleremo anche di come aiutare tutto il tessuto imprenditoriale della zona. Posso dirlo? Sono soddisfatto. (…) Continueremo sempre così, ventre a terra al servizio degli italiani. Se i giornali dell’establishment ci attaccano non mi interessa. So di essere dalla parte giusta”, chiude il suo post di Luigi Di Maio.

Il sindaco Presciutti, intervenendo nei commenti, ha così risposto: “Carissimo ministro come lei sa l’azienda l’ha salvata un’imprenditore che dopo mesi di durissimi sacrifici dei lavoratori e della comunità locale ha ripreso la produzione. L’azienda era già salva quindi ciò che per mesi abbiamo rivendicato era ciò che è avvenuto oggi cioè un incontro fra le parti che ci è stato negato fino ad oggi sottolinea il primo cittadino gualdese – Se ci fossimo parlati da subito avremmo guadagnato tempo e risparmiato inutili ulteriori sacrifici ai lavoratori. Ma io sono un uomo delle istituzioni, rappresento una comunità che è dura a morire che ha affrontato prove durissime superandole sempre senza piangersi addosso, spesso alzando la voce come in questo caso. Lei è un ministro della repubblica e sarà il benvenuto nella nostra città, lo aspetto volentieri per un confronto di merito sulle singole questioni, oggi abbiamo riacceso la speranza grazie soprattutto all’azienda ai lavoratori, al sindacato, alla regione Dell’umbria che ha messo a disposizione le risorse economiche necessarie, ad una mobilitazione istituzionale che ha per una volta unito, seppur in ritardo e non diviso. Certo anche il Governo ha fatto la sua parte e vorrei vedere !! Abbiamo perso settimane preziose ma ora andiamo avanti guardiamo al futuro evitiamo per favore giudizi approssimativi e fuori luogo sul passato. Voglio solo dirle che prima della crisi Tagina i suoi soci ed i lavoratori hanno contribuito in maniera determinante alla crescita della nostra città per decenni garantendo crescita,benessere e stipendi a più di 400 famiglie senza mai un giorno di ritardo. Anche per questo avrò piacere di incontrarla perché conoscere è sempre importante per compiere al meglio le scelte che riguardano la vita quotidiana delle persone. (…) L’aspetto volentieri giovedì se verrà con molto piacere.”

Articolo precedenteA Gualdo Tadino inaugurata la sede del biennio del “Casimiri”
Articolo successivoTagina, i sindacati: “Soluzione possibile ma bisogna fare in fretta”
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.