Giochi de le Porte, stasera Miss Italia aprirà il corteo storico

Dopo la giornata di apertura dei Giochi de le Porte, che ha visto il centro storico di Gualdo Tadino riempirsi per seguire nel pomeriggio lo scambio dei doni tra i tavernieri e la consegna delle chiavi della città dal Sindaco al Gonfaloniere e la sera l’esibizione dei tamburini e della Gruppo Sbandieratori e Musici della città di Gualdo Tadino, il sabato è il giorno del grande corteo storico.

Mille figuranti che, a partire dalle 21,30, percorreranno le vie del centro per confluire nella piazza maggiore dove i priori leggeranno i bandi di sfida.

Come la scorsa edizione, anche quest’anno ad aprire il corteo sarà la neo eletta Miss Italia, Carlotta Maggiorana, alla prima uscita pubblica dopo la sua incoronazione avvenuta in diretta tv nella notte tra il 17 e il 18 settembre scorsi. La ventiseienne marchigiana di Cupra Marittima, che vanta già esperienze nel mondo del cinema e della tv, indosserà un abito creato appositamente per lei dal costumista gualdese Daniele Gelsi.

Il vestito sarà realizzato in prezioso velluto di broccato rosso, per la cui realizzazione è stato utilizzato un telo proveniente direttamente da Cinecittà e usato cinquanta anni fa nei celebri studi cinematografici. Il tessuto è antico e mantiene tutti i disegni dell’epoca a cui risale: a melagrana con forma tardo gotica di linea slanciata verticale. L’abito sarà arricchito da contromaniche in prezioso velluto di seta rosso foderato in shantung di seta oro: un’autentica opera d’arte di sartoria.

L’acconciatura di Miss Italia sarà ispirata alla celebre musa del Botticelli, Simonetta Vespucci, che la ritrasse in due capolavori quali “La Nascita di Venere” e “Primavera”.

Questi invece i temi sviluppati nei cortei dalle quattro Porte: “Ulisse: un eroe tutto moderno” per San Facondino, “Regnum Vegetalis”, cioè l’utilizzo delle piante per scopi salutari ma anche di morte, per San Martino, “La fame e l’abbondanza”, la tavola del Quattrocento, per San Donato, e “Dalla polvere all’arte: brevis argillae historia”, ossia la storia della ceramica, per San Benedetto. Domani mattina alle 11 al teatro Don Bosco, alla presenza di Miss Italia, la cerimonia di premiazione del miglior corteo da parte della giuria.

Articolo precedenteAllegretti Gallery, lunedì inaugurazione della mostra di Ivan Gervasi
Articolo successivoGiochi de le Porte, le affascinanti esibizioni di tamburini, musici e sbandieratori
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.