Da lunedì antistadio chiuso per lavori, protesta l’Usd Barberini-Flaminia

Pubblicità

L’antistadio “Nello Saltutti” da lunedì 3 dicembre sarà oggetto di lavori che riguardano il fondo in sintetico e quindi non sarà fruibile. La notizia, fa sapere l’Usd Angelo Barberini-Flaminia che ironicamente la definisce come un “regalo di San Nicolò“, sarebbe arrivata come un fulmine a ciel sereno e ora mette in seria difficoltà la società nello svolgere l’attività di settore giovanile.

Nella comunicazione del sindaco di Gualdo Tadino non sono riportati tempi certi per la conclusione dei lavori, ma si evidenzia che sarà fatto il tutto nel più breve tempo possibile e che l’impianto in futuro non avrà più il fondo in erba sintetica ma verrà trasformato in terra battuta, come prima del 2005.

“Purtroppo venerdì 30 novembre la Coop. Azzurra, società che ha in gestione il campo sintetico dell’antistadio Nello Saltutti, ci ha comunicato che, a seguito di un ordinanza del sindaco, a partire da lunedì 3 Dicembre 2018 non sarà possibile utilizzare il campo sintetico poiché inizieranno dei lavori di risistemazione del manto – riporta una nota della società, che l’ha pubblicata anche sulla propria pagina Facebook – Questa improvvisa ed inaspettata situazione, oltre che lasciarci di stucco, ci conferma la mancanza di rispetto e considerazione che le parti interessate hanno nei confronti di chi con passione, sacrifici e costosi sforzi economici s’impegna, a proprie spese, per svolgere una impegnativa attività sociale per i giovani del territorio. Neanche 20 giorni fa si parlava di Gualdo Città dello Sport… Oggi in un battibaleno ci troviamo senza struttura per far svolgere l’attività ai nostri ragazzi.”

La nota prosegue evidenziando come “le poche società sportive rimaste stiano dando un importantissimo contributo sportivo e sociale alla nostra città e meritino sicuramente una maggiore e più qualificata considerazione. Ci auguriamo che i tempi di risoluzione del problema siano estremamente brevi in modo da farci svolgere l’attività nel migliore dei modi. I ragazzini, le famiglie e le società lo meritano. Con il massimo rispetto per tutti, ci permettiamo di dare un piccolo consiglio: le strutture sportive a Gualdo Tadino hanno bisogno di manutenzione ed in alcuni casi d’interventi di rifacimento importanti; in queste strutture, quotidianamente, centinaia di bambini svolgono una sana attività fisica e vivono le loro prime emozioni sportive – conclude l’Usd Barberini-Flaminia – Tutti noi abbiamo l’obbligo di fare tutto il possibile per non deludere le aspettative di questi bambini e di continuare a farli sognare… di realizzare un gol alla Del Piero.”