Fofi lancia Paolo Cappelletti candidato sindaco del centrodestra

Pubblicità

E’ Paolo Cappelletti, avvocato, il candidato sindaco che Erminio Fofi (nella foto), attuale consigliere della lista “Morroni Sindaco” a cui era stata inizialmente proposta la candidatura, lancia in vista delle Amministrative 2019.

Ringrazio il consigliere regionale Roberto Morroni di Forza Italia – dice Fofi – che nell’incontro dello scorso martedì, in presenza dell’intera coalizione di centrodestra mi ha proposto la candidatura a sindaco di Gualdo Tadino condivisa da tutti i partecipanti. Pur lusingato della proposta sono costretto a declinare per motivi personali e professionali, sottolineando la necessità che Gualdo Tadino abbia al suo vertice un amministratore a tempo pieno e sempre presente, circostanza che ad oggi mi è preclusa dalle mie attuali condizioni di lavoro e personali“.

Erminio Fofi propone allora la figura dell’avvocato Paolo Cappelletti. “Ritengo sia la scelta migliore e più adeguata. Un personaggio di grande spessore e provata esperienza che, se eletto, potrà dedicare tutte le sue energie a questo delicato incarico. Naturalmente questa non vuole e non deve essere una candidatura fine a se stessa, limitata ad una sola forza politica, ma si propone come elemento catalizzatore per tutto il centrodestra, che se saprà mostrarsi all’elettorato unito, coeso e determinato avrà ottime prospettive di riconquistare il controllo di questo nostro territorio“.

Il movimento civico gualdese – continua Fofi – da sempre parte integrante della coalizione di centrodestra ritiene che solo un deciso cambio di passo possa rivitalizzare e dare ossigeno ad una città che da oltre quattro anni, con la giunta Presciutti, è caduta in uno stato di preoccupante immobilismo, caratterizzato da assenza di progetti ad ampio respiro, pressappochismo nei rapporti con gli altri organi istituzionali e inerzia perfino nella gestione dell’ordinaria amministrazione”.

Secondo Fofi, Paolo Cappelletti gode anche del sostegno di un’altra lista civica già presente in consiglio comunale e inoltre, nell’incontro di cui parla il consigliere di Morroni Sindaco, anche la Lega e Fratelli d’Italia vedono di buon occhio il candidato.

Durante la sua quarantennale attività forense – conclude Fofi – Paolo Cappelletti ha sempre esercitato con equilibrio e umanità, non è mai venuto meno al suo impegno nelle istituzioni, dettato da sincera e disinteressata passione politica, dapprima nella DC in veste di consigliere provinciale e poi in Forza Italia come coordinatore comunale. Cappelletti dispone di un altro asso nella manica che tutti gli riconoscono: l’innata pacatezza, l’abilità da politico di razza nello smussare gli angoli per poi trovare una sintesi fra tesi apparentemente inconciliabili e, non ultimo, un istintivo senso dell’umorismo condito da autoironia e capacità di sdrammatizzare, elemento che in questi tempi incupiti non può che essere visto con estrema simpatia”.