Secco no di Forza Italia alla candidatura Cappelletti lanciata da Fofi

Pubblicità

Non si è fatta attendere la risposta di Forza Italia al lancio della candidatura a sindaco di Paolo Cappelletti da parte di Erminio Fofi, consigliere comunale del gruppo “Morroni Sindaco” e già vicesindaco di Gualdo Tadino durante l’amministrazione guidata da Roberto Morroni. Una proposta che, considerato il tono del comunicato di Forza Italia, al momento segna una forte spaccatura tra gli azzurri e lo stesso Erminio Fofi che sembravano viaggiare all’unisono, considerato anche che, nella massima assise cittadina, Fofi rappresenta il gruppo che porta il nome dell’attuale consigliere regionale.

L’uscita di Fofi non infatti è piaciuta per niente al coordinamento e al gruppo consiliare di Fi, che è composto da Roberto Morroni e Silvia Minelli, i quali, pur non nominando mai direttamente lo stesso ex vicesindaco, sconfessano apertamente la sua proposta esprimendo “stupore e forte disappunto”  bollandola come “colpi di testa inconsulti e infantilismo politico”.

“Costruire un’alleanza politica tra forze diverse è impresa che richiede sensibilità, intelligenza e un profondo rispetto tra le parti in gioco – scrive Forza Italia di Gualdo Tadino – Individuare un candidato sindaco che possa rappresentare adeguatamente le diverse espressioni che compongono l’alleanza stessa è lavoro ancor più paziente, delicato che mal si presta a colpi di testa inconsulti, dettati da infantilismo politico o da velleitarie, quanto infondate, volontà di prevaricazione o supremazia di una parte su di un’altra.”

“Di fronte a questi convincimenti – prosegue la nota – come Forza Italia esprimiamo stupore e forte disappunto nel vedere in queste ore rilanciata pubblicamente una candidatura intorno alla quale già nel recente incontro svoltosi tra le forze del centrodestra gualdese – il primo, tra l’altro, dedicato al confronto sulla figura del candidato sindaco – non si era riscontrata la necessaria e, per quanto ci riguarda, imprescindibile unità e convergenza di vedute. Tant’è che, al termine di quella riunione, le delegazioni di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e “Morroni Sindaco” dinanzi all’impossibilità di chiudere l’accordo tenuto conto delle due candidature al centro della discussione (su di una, per mancanza di unità; sull’altra, per indisponibilità del candidato indicato) hanno concordemente deciso di proseguire il confronto subito dopo la festività del Santo patrono.”

“Dinanzi a tutto ciò, risulta ancor più incomprensibile e inaccettabile la forzatura che qualcuno ha inteso mettere in campo – conclude il comunicato di Forza Italia – Ma, del resto, da che mondo è mondo “sfasciare” è attività che richiede attenzione, impegno, responsabilità, coerenza in dosi massicciamente inferiori rispetto a quelle richieste a chi vuole “costruire”conclude il comunicato di Forza Italia che annuncia di voler proseguire nella costruzione di un’alleanza di centrodestra e nell’individuazione di un candidato sindaco “credibile ed autorevole della proposta di cambiamento che porteremo all’attenzione della comunità gualdese.”