M5S: “C’è un consigliere all’estero da anni. Va sostituito!”

Pubblicità

Una situazione anomala: un consigliere comunale che si trova all’estero da anni, Daniele Guidubaldi, ma che convoca ugualmente la II Commissione Consiliare di cui è presidente, quella che tratta di Bilancio, Personale, Tributi, Trasparenza e Linee Programmatiche.

La denuncia arriva dal Movimento 5 Stelle tramite il consigliere comunale Stefania Troiani, che a suo tempo aveva chiesto la sostituzione di Guidubaldi. “Non solo non si è provveduto a farlo – scrive la Troiani – ma continuano ad arrivare convocazioni a sua firma, sebbene tutti sappiano che non sarà fisicamente presente. Si continua quindi a contare sulla presenza del vicepresidente di minoranza, capogruppo M5S, senza concordare tempi e modalità di svolgimento della Commissione stessa“.

Per la Troiani “la presidenza di Commissione in contumacia rasenta l’assurdo. Come risulta anche da un verbale dello scorso 9 febbraio, abbiamo ripetutamente sollevato la questione, compreso il mio disappunto per non essere stata contattata dal presidente Guidubaldi prima di convocare la riunione, come già successo altre volte“.

In questi casi, forma e sostanza coincidono e non ci presteremo più a supplire carenze ormai evidenti e strutturate – conclude la nota del Movimento – L’alto senso istituzionale ed il rispetto per la funzione ricoperta sono ampiamente dimostrati da una presenza costante del M5S in tutti gli impegni istituzionali, ma questo non deve essere strumentalizzato dalla maggioranza, che vorrebbe colmare le sue lacune con una opposizione ‘su misura’. Non ci presteremo più a questi giochetti: se la maggioranza non è più autosufficiente per amministrare, lo riconosca e si comporti di conseguenza“.