L’Omnicomprensivo di Nocera Umbra celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua

Pubblicità

Il 22 marzo tutte le scuole dell’Istituto Omnicomprensivo “Dante Alighieri” di Nocera Umbra celebreranno la “Giornata Mondiale dell’Acqua”, a partire dalle 9,30 fino alle 16,00, presso il centro storico nocerino. Durante tutto l’anno scolastico ogni scuola ha lavorato al progetto “Acqua Viva”. Questa manifestazione sarà l’occasione per mostrare al pubblico presente mostre, esperimenti, convegni, drammatizzazioni ed altro ancora.

Si inizierà con tutti i bambini della scuola primaria che scenderanno cantando l’inno della scuola, da Piazza Caprera fino a Piazza Umberto Primo, dove ad attenderli ci saranno le autorità, gli studenti più grandi e quelli dell’Erasmus.

Interverranno il Dirigente Scolastico dell’Omnicomprensivo, Serenella Capasso, l’assessore regionale Antonio Bartolini, i sindaci di Nocera e Valtopina, Nadia Marasca, ingegnere del gruppo SEM Naturalmente Acqua, Giovanni Alessandro, vicepresidente dell’Anter, e un rappresentante del Dipartimento delle Scienze Umane dell’Università per Stranieri di Perugia. A conclusione la poetessa Maria Rosaria Luzi reciterà la poesia “Oh Acqua di Nocera Vanto”. La giornata continuerà con gli studenti che si recheranno a visitare le mostre precedentemente allestite a palazzo Dominici, palazzo Camilli, nella pinacoteca di San Francesco. Presso il museo archeologico assisteranno alla visione di un video sulle energie rinnovabili  a cura dell’Associazione Anter, mentre nei locali del Vescovado i ragazzi del superiore, insieme ai loro coetanei ospiti del progetto Erasmus+, saranno i protagonisti di una lezione tenuta da professori dell’Università per Stranieri di Perugia.

Nel pomeriggio le attività continueranno alla presenza della presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi e di Sabrina Boarelli dell’Ufficio Scolastico Regionale.

All’iniziativa scolastica parteciperanno tutti i commercianti del centro storico di Nocera, che esporranno fuori dalle loro attività il logo della manifestazione, l’associazione culturale l’Arengo, il Quartiere Porta Santa Croce e San Martino e il Fie.