Confindustria Umbria al fianco di Rocchetta: “Investimento da realizzare”

Pubblicità

“Lo stabilimento Rocchetta di Gualdo Tadino rappresenta una realtà all’avanguardia sia per il tasso di innovazione tecnologica che per le qualità imprenditoriali espresse. L’auspicio è che l’ingente investimento programmato possa trovare quanto prima pieno compimento”. Lo ha sottolineato il presidente di Confindustria Umbria Antonio Alunni che ha visitato l’impianto industriale gualdese accolto da Maurizio e Chiara Bigioni, rispettivamente presidente e responsabile investimenti e sviluppo di Co.Ge.Di International spa, la società leader nel mercato delle acque minerali proprietaria del marchio Rocchetta. “La famiglia Bigioni – ha aggiunto Alunni – merita un ringraziamento per la determinazione e l’impegno con cui continua a portare avanti un importante progetto industriale di indubbio valore per il territorio”.

Alla visita erano presenti anche il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti e il direttore generale di Confindustria Umbria Elio Schettino.

Il presidente Alunni ha ribadito la vicinanza di Confindustria Umbria a Rocchetta che non ha rinunciato al progetto di investimento da oltre 30 milioni di euro destinato al potenziamento dell’attività produttiva con il lancio di un nuovo marchio di acqua minerale, ma soprattutto al recupero dell’area della sorgente danneggiata dall’alluvione del 2013 e alla creazione di un’oasi turistica della Valle del Fonno.

“Un progetto ambizioso – ha concluso Alunni – che avrebbe riflessi positivi sul piano occupazionale e contribuirebbe a valorizzare il territorio a beneficio di tutta la comunità gualdese”.

“L’obiettivo della azienda è quello di crescere e potenziare le proprie risorse – ha confermato Maurizio Bigioniattraverso investimenti capaci di creare ricadute positive sull’azienda stessa e anche nei confronti del panorama economico che la circonda”.