“La paura del diverso”, il Cafè Philo ne discute al Grottino

cafè philo

È in programma venerdì 29 marzo, con inizio alle ore 21, il nuovo incontro del Cafè Philo, secondo dei quattro messi in calendario fino al prossimo mese di maggio. “La paura del diverso” questo l’argomento che verrà sottoposto a coloro che vorranno partecipare, con la relazione introduttiva curata da Maria Donzelli, presidente dell’associazione “Peripli”.

Il Cafè Philo a Gualdo Tadino è iniziato lo scorso primo marzo all’interno dei locali del Grottino, in pieno centro storico di fronte al Teatro Talia. Si tratta di vere e proprie conversazioni aperte a tutti, incentrate su uno specifico argomento, in questa sessione il tema generale è “La paura” declinato in vari modi, ognuno con uno specifico relatore.

Dopo “La paura come emozione primaria” tema del primo appuntamento, venerdì 29 si parlerà de “La paura del diverso”, cui seguirà “La paura della fine” in programma ad aprile e “La strumentalizzazione della paura” nel mese maggio, a chiudere questo primo ciclo.

Il Cafè Philo si propone come luogo d’incontro per chiunque voglia coltivare ascolto, dialogo e riflessione, invitando le persone interessate a portare, se lo desiderano, anche il proprio contributo, dando perciò appuntamento al Grottino, venerdì 29 Marzo, con inizio alle ore 21.

Articolo precedenteTurismo in Umbria, Morroni: “Giunta regionale in ritardo”
Articolo successivoL’astratto in architettura, alla Allegretti Gallery la mostra di Carlo D’Orta
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.