“Montagne in Movimento” domenica prossima sull’itinerario dei Santi

Pubblicità

Torna l’appuntamento con “Montagne in Movimento, camminando nella Storia”. Domenica 14 aprile il secondo evento della terza edizione di escursioni didattiche ideate da Gruppo Speleologico Gualdo Tadino, locale Sezione del Cai, Confraternita della Santissima Trinità. L’itinerario questa volta interesserà il monte Serra Santa, terra di eremiti ed eremi, sulle tracce di santi e monaci, da San Romualdo a San Francesco.

Dopo un’iniziale discussione del tema all’interno della chiesa di Santo Marzio, nei luoghi dell’antica Val di Gorgo, rifugio di popolazioni in età preistorica e nel primo Medioevo, l’escursione per la Fonte della Rocchetta e la Valle del Fonno raggiungerà il Pian della Croce, con la visita alla Grotta dell’Ornello, probabile eremitaggio di Frate Fava che qui fu raggiunto da San Francesco per essere ricondotto in comunità.

Più in alto un bel sentiero permette di raggiungere il Fontanile di Campetella e poi per la Via dei Buoi, si prosegue nella faggeta della Selvolina, sulle vie che i carri seguivano per raggiungere le Cave delle Macine, antiche miniere dove si estraevano pesanti lastre di pietra utilizzate come macine nei mulini.

Raggiunto infine l’Eremo del Serra Santa, altre preziose informazioni saranno scambiate con gli escursionisti sulla costruzione dell’eremo stesso e sulla Pala d’altare, una pregevole maiolica in stile robbiano, collocata fino al 1925 nell’attigua chiesetta, poi sostituita da altrettanto pregevole copia dello scultore e ceramista Giuseppe Pericoli.

Dopo la consueta spaghettata nei locali della Confraternita della Santissima Trinità, si tornerà a Gualdo Tadino per un panoramico itinerario che attraverso Cacciagrande riconduce a Campetella e alla Rocchetta.