Giuseppe Scassellati porta la cucina umbra nel regno di Star Wars

Pubblicità

I sapori dell’Umbria nel regno di Guerre Stellari. A farli gustare il 3 e 4 maggio sarà lo chef gualdese Giuseppe Scassellati all’interno del Letterman Digital Arts Center di San Francisco, luogo scelto nel 2005 dal regista George Lucas come quartier generale delle case di produzione Lucasfilm, LucasArts e Industrial Light Magic, dal 2012 di proprietà della Walt Disney Company.

Il centro, che si estende su 85 ettari e nel quale lavorano 1.500 persone, contiene una galleria di cimeli della Lucasfilm tra cui oggetti di scena e costumi della serie di Star Wars. Nel patio vicino all’ingresso dell’edificio B si trova una fontana con una statua a grandezza naturale di Yoda, uno dei personaggi principali della saga, meta di tanti appassionati di Star Wars.

All’interno del Letterman Digital Arts Center è presente la prestigiosa Skywalker Room che ospita eventi cha vanno dalle riunioni di consigli di amministrazione a conferenze fino a banchetti e cene serali.  E’ proprio in quella sala che Giuseppe Scassellati proporrà la cucina umbra agli illustri ospiti.

L’evento, dal titolo “Cena con lo chef: l’Umbria arriva in California”, è organizzato da Skywalker Vineyards. Il menù prevede pasta fatta in casa con farina di roveja e tartufo umbro, petto d’anatra con ginepro e crosta di mais al pepe nero, verdure di stagione saltate in padella, mousse all’aceto balsamico con mele alla griglia e miele al rosmarino servito con caffè miscela italiana. I vini abbinati alle portate saranno un Trebbiano Spoletino Doc Superiore del 2016 e un Macchieto Super Umbrian 2012. Ogni piatto sarà presentato dallo chef gualdese. 125 dollari il costo di partecipazione all’evento e la serata del sabato è già sold-out.

Giuseppe Scassellati è da diversi anni executive chef del “Convento dei Cappuccini”, la splendida villa di proprietà di George Lucas che si trova sulle colline soprastanti il lago Trasimeno.

Fontana di Yoda all’interno del Letterman Digital Arts Center (photo by Bob Walker)
L