Partenza positiva a Gualdo Tadino per “La stanza segreta”

mostra la stanza segreta
Pubblicità

Una partenza più che positiva quella della mostra ‘La stanza segreta. Capolavori della figurazione contemporanea dalla collezione Massimo Caggiano’ che nel primo weekend di apertura ha già fatto registrare una grande affluenza di visitatori.

A dare ‘benzina’ alla macchina organizzatrice, coordinata dal Polo Museale Città di Gualdo Tadino, ci hanno pensato i due curatori Cesare Biasini Selvaggi e Vittorio Sgarbi. Quest’ultimo in particolare, ‘fresco’ di Biennale di Venezia, intervenuto alla giornata inaugurale della mostra ha sottolineato come “la vera Biennale è a Gualdo Tadino”.

Qui fino al 27 ottobre, nella chiesa monumentale di San Francesco, sarà possibile ammirare l’esposizione-evento da martedì a domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 e, con lo stesso ticket, accedere a tutti i musei del circuito. Ogni sabato e domenica alle 16, è prevista una visita guidata gratuita con l’esperto (senza costi aggiuntivi sul prezzo del biglietto d’ingresso) alla scoperta delle 70 opere di 40 artisti che rappresentano il fior fiore della Collezione Massimo Caggiano: Alberto Abate, Hermann Albert, Giuseppe Bergomi, Carlo Bertocci, Lorenzo Bonechi, Aurelio Bulzatti, Sergio Ceccotti, Marco Chiucchiarelli, Valentina Cipullo, Eleonora Ciroli, Marco Cornini, Paolo dell’Aquila, Stefano Di Stasio, Stefania Fabrizi, Paolo Fiorentino, Carlos Forns Bada, Lino Frongia, Alberto Gálvez, Paola Gandolfi, Sean Henry, Harry Holland, Anna Keen, John Kirby, Jan Knap, Massimo Livadiotti, Carlo Maria Mariani, Salvatore Marrone, Sigfrido Martín Begué, Gianluca Martucci, Alberto Mingotti, Luca Morelli, Philip Pearlstein, Lithian Ricci, Lily Salvo, Livio Scarpella, Paolo Schmidlin, Dino Valls, Luca Valotta, Angela Volpi (e Massimo Caggiano stesso in qualità di designer).

La mostra “La stanza segreta. Capolavori della figurazione contemporanea dalla collezione Massimo Caggiano” , promossa dal Polo Museale Città di Gualdo Tadino, con il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino, dell’ambasciata britannica di Roma, dell’ambasciata della Repubblica Federale di Germania e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, è completata da una video-intervista al collezionista Massimo Caggiano realizzata dal filmmaker Giovanni Stella, che ha saputo coglierne lo spirito emblematico per restituirlo ai visitatori (Smile Vision srl).