“Montagne in Movimento” si conclude con il “Sentiero del Papa”

sentiero del papa
Pubblicità

Ultimo week-end a Gualdo Tadino con l’iniziativa del Cai “Montagne in movimento.” Il tema delle escursioni dell’edizione 2019 è “Camminando nella storia“ con l’obiettivo di riscoprire, attraverso le passeggiate guidate, i luoghi più caratteristici della montagna gualdese con i protagonisti delle varie epoche, gli episodi più eclatanti, le culture che si sono tramandate di padre in figlio.

Sabato 15 giugno alle 16,30, presso la Rocca Flea di Gualdo Tadino, lo storico fabrianese Federico Uncini parlerà de “Il sentiero del papa”. Uncini illustrerà il percorso seguito da papa Nicolò V, con sette cardinali al seguito, nell’agosto del 1450 tra Gualdo e Fabriano passando per Valsorda e Cacciano.

Questo tracciato verrà ripercorso domenica 16 giugno in un’escursione guidata sul Monte Maggio con due gruppi che partiranno uno dal lato umbro e un altro da quello marchigiano. I gruppi si ritroveranno alle 8,30 al rifugio Cai (per il versante gualdese) e al bivio Cacciano (per quello fabrianese) dove verrà presentata e prenderà avvio l’escursione.

Il percorso è per escursionisti (difficoltà E), con un dislivello di 500 metri, della durata di circa tre ore. Chi partirà da Valsorda passerà per le Balze di monte Maggio e per la passaiola bassa, raggiungendo Valmare. Passando per la faggeta del versante nord del monte Maggio si giungerà alla Sforcatura di Cacciano dove, intorno alle 10,30 i due gruppi si ricongiungeranno per arrivare insieme a Valsorda.

L’escursione sul “Sentiero del Papa” si concluderà alle 13 con una spaghettata al rifugio Cai di Valsorda, per la quale è previsto un contributo di 5 euro a testa dai partecipanti, da prenotare entro il 14 giugno ai seguenti numeri:
Giuseppe Venarucci (GSGT) 333 343 9751
Celestino Petrelli (GSGT) 339 597 2636
Mauro Tavone (CAI Gualdo) 333 627 6139
Cesare Capoccia (CAI Gualdo) 338 203 7441
Giovanna Fattorini (CAI Fabriano) 328 211 2235
Luca Paci (CAI Fabriano) 335 820 0237 .

Alle 14 esibizione della Corale Cai-Casimiri di Gualdo Tadino cui seguirà una proiezione di immagini dell’archivio di Mauro Giubilei delle escursioni congiunte fabrianesi-gualdesi dagli anni Sessanta agli anni Ottanta.