Addio allo chef priore. Gualdo Tadino piange Lucio Angeletti

chef lucio angeletti

Gualdo Tadino piange la scomparsa di Lucio Angeletti ed è una notizia choc per l’intera città.
Lucio era un pilastro dei Giochi de le Porte di cui è stato uno dei fondatori, nonché Priore della Porta di San Benedetto e Gonfaloniere.
Uno dei simboli della Storica Processione del Venerdì Santo, dopo una lunga attività lavorativa come cuoco dell’ospedale Calai, Lucio aveva aperto il ristorante “Da Lucignolo“, dove accoglieva gli ospiti con la sua perenne allegria.

Nel 2017 aveva ricevuto dalla Federazione Italiana Cuochi il prestigioso premio Collegium Cocorum, assegnato “agli chef che hanno operato o operano da oltre venticinque anni nell’arte culinaria, onorando sempre e ovunque la tradizione e il prestigio della millenaria cucina italiana.” Un riconoscimento alla passione di una vita, stroncata da una breve e maledetta malattia.

Le esequie di Lucio Angeletti si terranno martedì 25 giugno alle ore 16.00 presso la chiesa di Santa Maria Madre di Dio in via Goffredo Mameli a Gualdo Tadino (quartiere di San Rocco).

La redazione di Gualdo News vuole esprimere le più sentite condoglianze alla famiglia del nostro amico: a Grazia, Eleonora, Emanuele e Sauro. Perchè Lucio, oltre ad incarnare la gualdesità, era veramente l’amico di tutti.

Articolo precedenteCorri con il Cuore, domenica a Gualdo Tadino la XXI edizione
Articolo successivoProtezioni civili di Valfabbrica e Venelles, siglato il gemellaggio
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.