Gualdo Futura: “La polemica nata all’interno del PD? Inutile e fuori luogo”

Dopo la lettera aperta di sei iscritti al Partito Democratico indirizzata al sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti, nel dibattito interviene Gualdo Futura che si dice “stupita nell’apprendere della polemica inutile e fuori luogo all’interno del PD“.

Al di là del merito, quello che più ci preoccupa – recita la nota stampa della lista civica – è che a un mese dall’importante risultato elettorale che ha visto premiata e vincente la nostra proposta alla città, alcuni iscritti del partito di maggioranza della coalizione che governa la città trovino il tempo per un dibattito interno, dopo che non abbiamo avuto il piacere di vederli impegnati nella recente campagna elettorale dove hanno brillato per la loro totale assenza. Manifestiamo quindi stupore di fronte ad una discussione per certi aspetti irresponsabile, che condanniamo con estrema fermezza. Vogliamo ancora una volta rimarcare tutto il nostro sostegno al Sindaco, che ha visto premiato il suo impegno e la sua capacità di saper costruire un fronte ampio e coeso a suo sostegno che non sarà scalfito dalla irresponsabilità di qualche scienziato o presunto tale“.

Da Gualdo Futura, presente nel governo cittadino con l’assessore Stefano Franceschini e i consiglieri Emanuela Venturi e Leonardo Minelli, si dicono pronti a dare il loro contributo anche in vista delle elezioni regionali del 2020. “Un contributo leale, autonomo, ma non scontato. Il dibattito che si è aperto sulla candidatura a Presidente della futura giunta regionale nel PD sembra a dir poco surreale: due proposte che reinterpretano copioni già visti e perdenti. Come se nella nostra Regione negli ultimi anni non sia accaduto niente. Il nostro giudizio non è certo del tutto positivo sull’attività di governo della regione e tutti gli indicatori economici e sociali ce lo dimostrano. Altrettanto severo deve essere il nostro giudizio sugli accadimenti di questi ultimi mesi, che hanno portato alla luce fatti da cui ci sentiamo di dover prendere le distanze”.

Gualdo Futura prova a dare una ricetta per far sì che il Partito Democratico resti ancora ai vertici della regione: “Occorre portare avanti un’azione di rinnovamento nei programmi, nei metodi e nelle persone, proprio come ha fatto il sindaco Presciutti ricevendo una risposta positiva da parte dei cittadini”.

Il PD ha e avrà la maggiore responsabilità politica nei prossimi mesi – conclude la lista di governo – Soltanto se saprà esaltare le esperienze di questo nuovo protagonismo dei cittadini rappresentato dai significativi e determinanti risultati delle liste civiche, assolverà pienamente al ruolo che oggi la storia gli assegna. Se invece si ripiegherà su se stesso a contemplare il proprio ombelico, dentro un arrogante autosufficienza, riproponendo uomini e donne che rappresentano un’altra era geologica della politica umbra, allora si condannerà da solo. Noi riteniamo che Gualdo Tadino, come poche altre città dell’Umbria, in questa ultima competizione elettorale abbiano indicato un percorso. Forse  non l’unico, ma a oggi il solo in grado di dare risposte vincenti“.

Articolo precedente75 anni fa la liberazione di Gualdo Tadino dai tedeschi
Articolo successivoTagli al trasporto pubblico, interrogazione di Forza Italia
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.