L’albergo diffuso di Gualdo Tadino a 4 Hotel. Giovedì 11 luglio su Sky Uno

Pubblicità

Occhi puntati su Gualdo Tadino e su Borgo Sant’Angelo. L’albergo diffuso situato nel centro città sarà infatti una delle strutture in gara a “4 Hotel” la popolare trasmissione condotta da Bruno Barbieri.
Domani alle ore 21.15 su Sky Uno e su digitale terrestre al canale 455, lo chef farà tappa in Umbria per eleggere il miglior albergo della regione. A contendersi l’ambito trofeo anche l’albergo diffuso di Eleonora Fioriti.

Ecco la descrizione della puntata e dei quattro contendenti umbri presa dal sito di Sky.

“Bruno Barbieri fa tappa in Umbria, regione che offre un paesaggio inconfondibile fatto di colline, boschi e valli. Oasi di pace costellata da paesini medievali, l’Umbria è il cuore verde dell’Italia, oltre che la terra di San Francesco e la patria della musica jazz italiana. Da qualche anno, il turismo è felicemente aumentato, poiché molti divi la scelgono come meta per le vacanze, e gli albergatori umbri hanno cominciato a utilizzare, in maniera sempre più insistente, strutture antiche come base per i propri hotel. La gara, dunque, si prefigura davvero interessante. Tuttavia, chi saranno gli albergatori che gareggeranno? Scopriamoli insieme!

Monia è la proprietaria del Cantico della Natura di Montesperello di Magione. La struttura era un vecchio casolare abbandonato che Monia e la sua famiglia hanno ristrutturato, con un ottimo risultato: è una location molto romantica. Difatti, il target ideale, risiede nelle coppie, a cui è rivolta in modo particolare l’ospitalità della struttura. Secondo Monia il suo hotel è dotato di un’energia particolare, che lo rende unico nel suo genere.

Lena è la proprietaria del Nikis Resort di Pieve D’Agnano. Il Nikis Resort nasce da una ristrutturazione accurata di un vecchio casale abbandonato. Lena è finlandese e ha arredato la struttura unendo lo stile lineare scandinavo con il più tradizionale arredamento umbro. La pulizia è tutto per Lena, e per questo motivo è sempre molto attenta ai dettagli, che non devono mai passare in secondo piano. L’albergatrice ha un passato da golfista, e ora insegna SNAG Golf: nell’hotel è presente un campo per insegnare golf ai principianti.

Leonardo è il direttore del Castello di Petroia, uno dei castelli più importanti della campagna che circonda Gubbio. All’interno della struttura si vive immersi in un’atmosfera medioevale: tutto qui riporta a quest’epoca storica. Ad esempio, è presente una torre in cui è possibile dormire e non solo. Si allestiscono cene a tema. e il proprietario è un conte che si presenta  come un vero e proprio signore del castello.

Infine, sarà la volta di Eleonora, la proprietaria del Borgo Sant’Angelo di Gualdo Tadino. La struttura è un borgo diffuso, ovvero, le camere e gli appartamenti sono «diffusi» in tutto il centro storico del borgo. Eleonora  è molto determinata e orgogliosa della sua struttura ricettiva: infatti l’ha creata lei stessa e spende molto tempo a curare i minimi dettagli”.