PD: “La Comunanza Agraria sta andando oltre ogni limite”

Pubblicità

Temperatura alta. Non soltanto dal punto di vista meteo, ma anche per quanto riguarda la vicenda Comunanza – Rocchetta. A scrivere oggi è il Partito Democratico di Gualdo Tadino, che esprime “profondo disappunto” per il comportamento dell’ente guidato da Nadia Monacelli. Anche qui, dopo i recenti comunicati dei gruppi consiliari Gualdo Futura e Forza Gualdo, si parla di “mancanza di rispetto” per l’assenza della Comunanza al tavolo convocato dal sindaco Massimiliano Presciutti lo scorso 22 luglio.

Assenze strategiche, provocazioni e strumentalizzazioni di ogni genere al fine di bloccare Gualdo Tadino e le sue prospettive di crescita e sviluppo“. E’ questa l’accusa del PD che aggiunge: “Assistiamo ormai da anni alla denigrazione del sindaco Presciutti e della sua attività di governo. Un ente sempre più politico e sempre meno ambientale, che dalle piazze, dai social network, passando per le vie legali, di fatto sta bloccando un grande investimento economico e sta boicottando ogni tentativo di confronto costruttivo e serio, preferendo reiterate illazioni e fantasiose ricostruzioni degli accadimenti piuttosto che un civile scambio di opinioni  e una discussione propositiva per risolvere la questione“.

L’assenza al tavolo istituzionale – aggiungono gli esponenti piddini – è stata una vergognosa prova di forza, aggravata dalla partecipazione della Comunanza stessa ad un altro evento sulle tematiche ambientali nella città di Assisi. Questo poche ore dopo aver boicottato un confronto con i soggetti interessati alla vicenda e le controparti a Gualdo Tadino. Hanno preferito andare a fare un intervento autoreferenziale fuori città. In sfregio al rispetto, alla correttezza e alla tanto sbandierata propensione al dialogo e all’ascolto“.

Sulla richiesta di rinvio anche del Consiglio Comunale aperto, il PD parla di “richiesta che va contro ogni logica di rispetto e correttezza. Dopo aver saltato un tavolo di confronto si ha la presunzione di richiedere la massima assise cittadina in base alle disponibilità e agli impegni estivi dei rappresentanti di un ente esterno. E’ un fatto mai accaduto, che denota, oltre alla totale disinformazione sulle norme del TUEL, dello statuto comunale e del regolamento del Consiglio Comunale di Gualdo Tadino, la  grande arroganza nella forma e nella sostanza di chi gestisce questo Ente“.

I consiglieri comunali del PD ricordano che “l’Amministrazione Comunale è stata eletta con una democratica tornata elettorale e i cittadini hanno espresso in modo netto il loro voto a favore di Massimiliano Presciutti e del suo programma elettorale, eleggendo di fatto l’unico candidato palesemente a favore dell’investimento Rocchetta e l’unico ad aver sempre criticato l’atteggiamento ostruzionistico, strumentalizzante e prettamente politicizzato della Comunanza Agraria“.

Ribadiamo il nostro pieno sostegno all’operato del sindacotermina la nota stampa – e condanniamo pesantemente l’atteggiamento della Comunanza Agraria Appennino Gualdese, invitando tutti gli utenti monte a riflettere sulla reale rappresentanza di questa presidenza, votata da pochi aventi diritto, totalmente irrispettosa delle istituzioni ed arrogante nello svolgimento delle sue funzioni. Più che il bene del patrimonio ambientale collettivo, dall’azioni di questi anni, emerge solo il  protagonismo di taluni esponenti di questa ricostituita Comunanza“.