Serrata rientrata, il sindaco ha chiesto un incontro per domani mattina

centro storico di Gualdo Tadino
Pubblicità

Clamorosa protesta dei bar del centro storico che hanno deciso di organizzare una serrata stasera alle 21. Non appena appresa la notizia dell’ordinanza del sindaco per contrastare l’abuso di alcool tra i giovanissimi, i bar interessati da questa ordinanza (solo quelli che insistono sul centro storico, ndr) si sono organizzati e hanno deciso di protestare in modo netto e plateale contro quella che definiscono “un’ordinanza discriminante nei confronti di alcune attività che cercano di tirare avanti tra mille difficoltà, dalla viabilità alle ordinanze restrittive come questa, che ricadono sempre e solo esclusivamente su chi ha la colpa di avere la propria attività situata nel centro storico “.

In una nota fatta pervenire alla nostra redazione i commercianti del centro storico si dicono sconcertati dall’ordinanza emessa quest’oggi dall’amministrazione comunale.
Si leggono toni molto accesi: “Se ci sono colpe, da parte degli esercenti, che si puniscano i singoli esercenti, anziché esercitare una sorta di discriminazione fascista.”
E ancora “Se il problema è l’alcolismo giovanile, si adottino interventi e politiche che vanno a contrastare il fenomeno, sensibilizzando non solo gli operatori commerciali ma anche le famiglie. Anche perché è estremamente ingiusto mettere in difficoltà attività che sono nel centro storico attuando una politica così restrittiva e continuare a permettere la vendita e somministrazione ad attività dislocate fuori dal centro stesso, supermercati compresi. Se si tratta di ordine, è per tutti””.

Il clima è caldissimo, molto più di quello meteorologico, e i toni sono molto aspri e duri, restiamo in attesa di ulteriori sviluppi in merito.

AGGIORNAMENTI: Rientrata la protesta, stasera la serrata dei bar del centro non ci sarà dopo un contatto avuto con il sindaco che ha convocato tutti i commercianti per domani mattina alle 10:00