Successo per “Capezza”. Fausto Cambiotti nuovo presidente dell’associazione

Pubblicità

Un successo di partecipazione, oltre le più rosee aspettative, che conferma Capezza come un evento che colpisce ogni anno nel segno. Questo il bilancio della quinta edizione della mostra-mercato che l’associazione Capezza ha voluto dedicare al cavallo, al mulo e al somaro e relativi accessori.

In tantissimi hanno visitato nell’intera giornata di domenica l’area di San Guido, suddivisa in due spazi: uno dedicato agli animali da soma, muli e somari, e alle professioni e ai mestieri ad essi collegati, nonché un altro più propriamente incentrato sul cavallo, dove si sono tenute diverse esibizioni.

Apprezzati gli spazi in cui si è potuto vedere all’opera cavalli e altri animali, condotti nella tradizione dei lavori montani, nonché gli spazi espositivi dedicati ai vari prodotti. Così come in tanti si sono radunati intorno al tondino, predisposto per l’occasione, dove hanno potuto assistere a dimostrazioni da parte di esperti cavalieri e amazzoni: da Chiara Cotugno, alla  Umbria Horses Team, Passione equestre, Ch Ranch, Manuela Maccari e l’asd My Top Dog.

I bambini hanno potuto vivere il “battesimo della sella“, ovvero il primo giro sul dorso di bellissimi pony all’interno dello stesso spazio. In tanti hanno approfittato anche della carrozza trainata da cavalli per un giro nella splendida area di San Guido.
Ma Capezza è stato anche momento di confronto con il convegno “Montagne e libertà. La montagna di Gualdo negli anni della guerra e della lotta partigiana”,  cui hanno partecipato il vicesindaco Fabio Pasquarelli e il presidente di Capezza, Michele Storelli, con gli interventi, di Antonio Pieretti, professore emerito dell’Università di Perugia, di Fausto Cambiotti, medico veterinario dirigente della Asl Umbria 1 e di Cristina Bianconi, Federico e Francesco Rughi, autori de libro “Dal manganello nero alla matita tricolore”.

Nell’occasione è anche stato ufficializzato il cambio al vertice di Capezza. Infatti, sarà Fausto Cambiotti il nuovo presidente dell’associazione prendendo il posto di Michele Storell, che ha ricoperto il ruolo dalla fondazione di Capezza.

Partecipata, con oltre cinquantina  cavalieri, anche la passeggiata organizzata nell’ambito della manifestazione che ha condotto gli appassionati di cavalli dall’area di San Guido a Valsorda, per ridiscendere a valle nella stessa mattinata di domenica. Appassionati di cavalli, provenienti da Gualdo e non solo, che hanno potuto ammirare le bellezze e le potenzialità dei sentieri montani anche per questo tipo di attività di trekking.

Così come è stato un successo “A cena con il mularo”, la serata a carattere gastronomico nella quale circa duecento persone hanno potuto gustare piatti tipici della tradizione culinaria gualdese e appenninica, un evento organizzato all’interno della pineta di San Guido – come nelle precedenti edizioni – e realizzato in collaborazione con il ristoratore Cucco’s dalla stessa associazione Capezza. Il tutto accompagnato dalle note della Antonio Ballarano live band.