Valfabbrica, controlli a tappeto dei carabinieri: arresti e denunce per droga e furti

Pubblicità

E’ stato un mese molto impegnativo quello di agosto per i Carabinieri di Valfabbrica. Quattro persone denunciate a piede libero, un’autovettura recuperata e tre grammi di cocaina sequestrati. I militari del comune umbro, sotto la direzione del Comando Compagnia di Assisi, sono riusciti a contrastare sia reati predatori che reati inerenti gli stupefacenti.

Un cittadino rumeno è stato deferito per il reato di furto con destrezza in danno di una persona anziana del posto. Il malvivente, con la scusa di chiedere un’informazione, ha sfilato una collana alla vittima che ha poi raccontato il tutto ai carabinieri di Valfabbrica i quali sono riusciti a reperire elementi per denunciare il cittadino straniero.

I militari, a seguito di segnalazioni di residenti di Pianello che avevano notato strani movimenti di autovetture sospette, al termine di una serie di avvistamenti e pedinamenti hanno denunciato all’autorità giudiziaria un cittadino italiano per il reato di ricettazione di un’autovettura rubata a Bastia Umbra e a recuperare un’altra macchina rubata durante la sagra di Sant’Egidio.

Come detto non sono mancati risultati nemmeno nel contrasto al consumo di stupefacenti. Sono stati infatti denunciati due extracomunitari ritenuti responsabili di moltissime cessioni di cocaina a numerosi ragazzi sia di Valfabbrica che dell’hinterland perugino. Nel corso dell’attività ben venti persone sono state segnalate alla Prefettura come assuntori di stupefacenti. Tra questi anche un ragazzo ventenne di Valfabbrica, trovato in possesso di tre dosi di cocaina.