Progetti di solidarietà per le comunità locali. Ecco come partecipare

Pubblicità

La cooperativa A.S.A.D., nell’ambito dei progetti FILI e WELLTREE ha iniziato a fornire servizi di consulenza e supporto per la realizzazione di progetti da presentare nell’ambito del Corpo Europeo di Solidarietà, il programma europeo promosso da circa un anno dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.

Oltre alla misura dedicata al volontariato, la novità di questo programma è rappresentata dai “Progetti di solidarietà” rivolti soprattutto ai gruppi informali di giovani tra i 18 ed i 30 anni. E’ sufficiente infatti, un gruppo di 5 ragazzi con un rappresentante, un documento di riconoscimento e un Iban per poter presentare il proprio progetto all’Ang, sui temi relativi alla solidarietà, partecipazione e inclusione dei giovani. 

Questi progetti di solidarietà consentono a gruppi informali o organizzazioni/associazioni giovanili per loro conto, di impegnarsi a favore di una comunità locale per un periodo tra i 2 e i 12 mesi, su tematiche diverse quali: inclusione sociale, accoglienza e integrazione di rifugiati e migranti, cittadinanza e partecipazione democratica, protezione dell’ambiente e della natura, creatività, arte e cultura, innovazione e soft skill, e tanto altro.

Il progetto prevede un finanziamento della Commissione Europea articolato in: 500 euro al mese per la gestione e realizzazione delle attività di progetto; 214 euro al giorno (per un massimo di 12 giornate) per retribuire un coach che supporti i giovani nella realizzazione del progetto; il finanziamento del 100% dei costi per la partecipazione di giovani con minori opportunità.

La prossima scadenza è il 1°ottobre 2019 e chi volesse partecipare o approfondire l’argomento può contattare la mail stefano.brunetti@asad-sociale.it o il numero 3425490109.