Con il Pranzo del Portaiolo i Giochi de le Porte entrano nel vivo

pranzo del portaiolo
Pubblicità

Domenica torna il “Pranzo del Portaiolo”, appuntamento che, con le prove dei somari del pomeriggio, fa da preludio ai Giochi de le Porte che inizieranno venerdì 27 settembre. Dalle ore 13, su prenotazione, tutte e quattro le taverne saranno aperte per ospitare tantissimi portaioli. Una notizia attesa è la realizzazione della nuova cucina della taverna di San Benedetto.

Dopo il pranzo in taverna, alle 15,30 inizieranno nel centro storico le prove dei somari, sia a carretto che a pelo. Il percorso sarà in “assetto gara” nel rispetto delle normative Fitertrec Ante, cioè interamente transennato con la sabbia stesa lungo l’anello e le balle di fieno di protezione piazzate nei punti potenzialmente più pericolosi.

In piazza si faranno vedere quasi certamente alcuni degli animali che saranno protagonisti del Palio di San Michele Arcangelo, ma, come accade spesso in questi casi, non tutte le Porte scopriranno le proprie carte e c’è la possibilità che alcuni “campioni” rimarranno in stalla. Al termine verrà assegnato il “Premio Tonino Parlanti” intitolato al portaiolo giallorosso prematuramente scomparso che ogni anno Porta San Martino mette in palio per il miglior equipaggio in occasione delle prove ufficiali.

Con il Pranzo del Portaiolo è prevista anche l’uscita del “Bussolo“, la rivista dedicata interamente ai Giochi.