Volley, Giulia Pascucci torna a Perugia con cui aveva conquistato la A1

Pubblicità

Più che un arrivo è stato un gradito ritorno: Giulia Pascucci vestirà nuovamente la “maglietta nera” della Bartoccini Fortinfissi Perugia. 26 anni, nata a Gualdo Tadino, con i suoi 188 cm completerà il reparto schiacciatrici a disposizione di coach Fabio Bovari per il prossimo campionato nella massima serie.

Nella scorsa stagione ha messo a referto ben 389 punti dando un contributo fondamentale alla vittoria della Pool Promozione, equivalendo alla promozione diretta in Serie A1.

Giulia ha chiuso in anticipo la sua esperienza in Corea del Sud e ha riabbracciato i colori con i quali ha conquistato la vittoria del campionato lo scorso maggio. Nelle selezioni che sono state effettuate a Toronto pochi giorni dopo la vittoria del campionato, Giulia Pascucci era stata una delle sei atlete a livello mondiale ad essere scelta per giocare come straniera nel prossimo campionato coreano femminile e, ciliegina sulla torta, era stata scelta proprio dalla formazione delle Pink Siders Seul, attuali detentrici del titolo sud coreano.

Atleta di grande spessore e temperamento, figlia d’arte (il papà Giuseppe è stato arbitro di serie A1 di basket come lo zio Paolo, la mamma Fioretta Petri è stata una forte cestista ai tempi d’oro della Salus Gualdo in A2), è capace di mettere a terra anche i palloni più complicati, raggiungendo i massimi livelli agonistici proprio sotto la guida di coach Bovari.