Da Perugia si vola a Vienna, nuova rotta per l’aeroporto umbro

L’aereoporto San Francesco d’Assisi di Perugia si arricchisce di una nuova rotta. A partire dal 31 marzo e fino a fine ottobre 2020 lo scalo umbro sarà collegato con la capitale austriaca con voli della Lauda Motion. Ad annunciarlo è stata la compagnia aerea, che fa parte del gruppo Ryanair, spiegando che Perugia e Vienna saranno collegate con due frequenze settimanali, il martedì e il sabato.

Gli orari sono:
Sabato
Vienna – Perugia partenza ore 18,16 arrivo ore 19,40
Perugia – Vienna partenza ore 20,05 arrivo ore 21,30
Martedì
Vienna – Perugia partenza ore 14,55 arrivo ore 16,20
Perugia – Vienna partenza ore 16,45 arrivo ore 18,10

I voli saranno operati da Lauda Motion con Airbus 320-200 da 180 posti a bordo e sono già caricati e vendibili sul sito di laudamotion.com e/o sul sito di ryanair.com.

“Le nostre rotte – ha spiegato Andreas Gruber, ceo di Lauda – funzionano perché abbiamo la giusta offerta per clienti attenti ai prezzi. Siamo orgogliosi di offrire ai nostri passeggeri un nuovo servizio non stop di collegamento tra Perugia e Vienna. Con questo nuovo servizio city shuttle incrementeremo il nostro network di collegamenti”.

Il direttore generale dello scalo di Perugia San Francesco d’Assisi, Umberto Solimeno, ha espresso altrettanta soddisfazione per “un’altra nuova destinazione di importanza strategica per la nostra regione, che permetterà di alimentare sia il traffico incoming che quello outgoing completando così l’esigenza di soddisfare sia il mercato tedesco-austriaco sia quello regionale. Dopo un lungo lavoro, grazie al primo gruppo aereo in Italia ed in Europa il nostro scalo diventa sempre più centrale nella campagna di crescita e di sviluppo del territorio che ci stiamo impegnando a fare”.

Il nuovo collegamento va ad aggiungersi alle altre nuove destinazioni recentemente annunciate, tra le quali Milano Linate e Rotterdam.

Articolo precedente“L’apparenza inganna” venerdì 25 ottobre al teatro Talia
Articolo successivo74° anniversario ONU, Gualdo Tadino espone la bandiera azzurra
Marco Gubbini
Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria. Ex direttore artistico di Radio Tadino (1985-1986), ideatore e curatore di programmi televisivi giornalistici delle emittenti Rete7 (1985-1990) e TV23 (2003-2006). Esperienze varie come corrispondente di varie pubblicazioni, fra cui Calcio Perugia (2005), La Voce di Perugia (2006-2007). E' stato collaboratore dell’agenzia di stampa Infopress (2004-2012), ha scritto articoli per testate quali Il Giornale dell’Umbria, La Nazione, Il Corriere di Romagna, Il Sannio, Il Crotonese, Il Corriere di Forlì, La Nuova Ferrara. Iscritto all’Associazione Italiana Reporter e Fotografi dal 2009. Coideatore e curatore del sito gualdocalcio.it (1998-2012) e gualdocasacastalda.it (dal 2013 al 2016). Addetto stampa del Gualdo Calcio in serie C e altre categorie (dal 2004 al 2012) e del Gualdo Casacastalda in serie D (dal 2013 al 2016). Segretario dell’Ente Giochi de le Porte di Gualdo Tadino dal 2014 al 2017. Componente della redazione dei periodici Il Nuovo Serrasanta e Made in Gualdo. Autore del libro "Libera, ma Libera Veramente" (edizioni Eta Beta, 2021).