Il comandante Mattei insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica

Pubblicità

Il comandante della stazione Carabinieri di Gualdo Tadino, maresciallo Simone Mattei, è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

La consegna del diploma di conferimento si è svolta a Perugia nella giornata di lunedì 4 novembre presso la Sala del Consiglio Provinciale.

Alla cerimonia, che ha avuto luogo nella ricorrenza della “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”, hanno preso parte i vertici territoriali della Magistratura, delle Forze Armate e delle Forze di Polizia, nonché i sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti, tra cui il primo cittadino di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti.

Il maresciallo aiutante Mattei comanda la stazione carabinieri di Gualdo Tadino dal 2011. Originario di Montegranaro, nelle Marche, è sottufficiale dell’Arma dal 1995.

Nella circostanza il Prefetto Sgaraglia ha rivolto agli insigniti le più vive congratulazioni per il prestigioso riconoscimento conseguito e ha sottolineato che ciascuno di essi, essendosi particolarmente distinto in una specifica attività, ha dato concreta, esemplare attuazione a quei valori di solidarietà sociale e dedizione al lavoro, che informano la nostra Carta Costituzionale.

L’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”, istituito al fine di ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari nonché nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari – ha spiegato il Prefetto – evidenzia, in modo altamente simbolico,la necessità di perseguire e premiare il merito, additando alle giovani generazioni fulgidi esempi da seguire nel proprio percorso di crescita come cittadini e lavoratori, in funzione del bene comune.